Forbes, un italiano tra gli under 30 più influenti d’Europa

Il giovane Giovanni Rastrelli, che dal novembre 2017 è Amministratore Delegato di EDIT  (Eat Drink Innovate Together), è stato inserito in una delle prestigiose classifiche di Forbes, quella dei 30 giovani under 30 più influenti d’Europa.

Giovanni Rastrelli, oggi 28enne, è l’unico italiano under 30 in questa classifica ad occuparsi di Food & Beverage, ed è a capo di una società con oltre 70 dipendenti (con una media di 24/25 anni) che ha saputo raccogliere 6 milioni di finanziamenti e ha realizzato un fatturato di 3 milioni e mezzo nel 2018, con previsioni di crescita per il 2019. EDIT si fa portavoce di una “nuova Torino”, città della quale il progetto ha allargato i confini e della quale i giovani sono protagonisti, portando avanti idee di condivisione di spazi e, soprattutto, di idee.

Dopo i due appuntamenti del ciclo Immaginare il futuro che hanno portato a Torino esperti internazionali del
Dopo il successo della Milano Fashion Week dello scorso settembre, dove l’architetto e designer Hussain Harba ha sfilato
Il Museo Nazionale del Cinema di Torino ospita, dal 25 settembre 2019 al 6 gennaio

Vladimir Putin e Angela Merkel sono i più potenti, secondo Forbes

Vladimir Putin rimane l’uomo più potente del mondo secondo una classifica stilata e pubblicata dalla rivista Forbes.

Il presidente russo è al primo posto per il terzo anno consecutivo ed è seguito quest’anno dalla Cancelliera tedesca Angela Merkel, avanzata di tre posizioni, e dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, arretrato di una posizione.

Per Forbes, Vladimir Putin “continua a dimostrare di essere una delle poche persone al mondo che può permettersi di fare quello che vuole.” Le sanzioni internazionali imposte al suo paese “hanno colpito il rublo e condotto la Russia in una recessione, senza indebolirlo più di tanto” dice la rivista, ricordando che la popolarità di Putin rimane molto elevata in Russia.

La sua decisione di fornire assistenza al presidente siriano Bashar al-Assad ordinando attacchi aerei, inoltre, ha rafforzato la sua influenza all’estero.

Al 4 ° e 5 ° posto della classifica di Forbes figurano Papa Francesco e il presidente cinese Xi Jinping.

Tra le novità della classifica annua della rivista, c’è l’ingresso del candidato repubblicano alle primarie americane Donald Trump, che è stato collocato al 72 ° posto.

Inserito nel 2014, il jihadista di leader dello Stato islamico (ISIS), Abu Bakr al-Baghdadi, rimane nella classifica, collocandosi al 57 ° posto e perdendo tre posizioni, era al 54esimo posto nel 2014.

Nl 30º anniversario dell'incidente nucleare di Chernobyl molti sono stati, nelle aree colpite, i tributi
Vladimir Putin è diventato l'uomo più influente del mondo secondo la rivista Forbes. Il Presidente
Il presidente russo, Vladimir Putin, ha annunciato il suo divorzio dalla moglie Ludmila, con la

Per Forbes, Katy Perry è stata la cantante più pagata

La cantante Katy Perry è stata la più pagata al mondo nel 2015, secondo la rivista americana “Forbes” che ha svelato la sua classifica annuale sui cantanti meglio pagati, in base al reddito percepito da ciascuno, tra giugno 2014 e giugno 2015.

Katy Perry, con ricavi stimati di 135 milioni di dollari (124 milioni di euro), è stata la meglio pagata, prima di Taylor Swift (80 milioni di dollari), Beyonce (115 milioni nel 2014) e Madonna .
Ecco i primi della classifica:

1. Katy Perry – 135 milioni di dollari
2 Taylor Swift – 80 milioni di dollari
3 Fleetwood Mac – 59,5 milioni di dollari
4 lady Gaga – 59 milioni di dollari
5. Beyonce- – 54,5 milioni di dollari
6 Britney Spears – 31 milioni di dollari
7. Jennifer Lopez -28,5 milioni
8 Miranda Lambert – 28,5 millioni di dollari
9. Mariah Carey – 27 millioni di dollari
10. Rihanna – 26 millioni di dollari

ADRIA – Con tutta la sua potenza e maestosità, il grande organo Malvestio/Ruffatti a 3000
  Bologna - Sono tredici gli artisti che hanno deciso di contribuire con il loro
L’ heavy metal della Strana Officina di scena sabato 16 novembre a Cagliari  per l’unica
Tra arte, musica e spiagge d’incanto... L’ Avana si è fatta ancora più bella per festeggiare i

Apple Watch: boom di preordini?

Secondo le stime della società Slice Intelligence, venerdì, il giorno del lancio del tanto atteso orologio di Apple, 957.000 persone negli Stati Uniti hanno pre-ordinato un Apple Watch.

Secondo i dati, ogni acquirente avrebbe ordinato in media di 1,3 orologi, spendendo 503,83 dollari per ogni orologio. Coloro che hanno ordinato un Apple Watch Sport avrebbero speso 382,83 dollari per ogni orologio.

Il 72 per cento di chi ha acquistato un orologio Apple, aveva già acquistato un prodotto Apple negli ultimi due anni (iPhone, Apple computer o iPad) e il 21 per cento aveva pre-ordinato un iPhone 6 o un iPhone 6 Plus, pochi mesi fa.

Come previsto, la maggior parte dei consumatori, il 62 per cento, ha acquistato il modello Sport dell’orologio, il meno costoso.

Apple non ha ancora ufficialmente fornito i dati relativi ai preordini online, il ceo Tim Cook, intervistato dalla CNBC, ha detto solo che è stata “straordinaria” l’accoglienza riservata al dispositivo, aggiungendo che anche gli ordini “sono stati grandi”.

Ma la rivista Forbes si chiede se l’Apple Watch non sia un flop ed elenca quattro motivi principali che inducono a fare poco rosee previsioni: 1. gli acquirenti si stancano rapidamente di un orologio che va ricaricato ogni 8 ore, 2. Apple Watch è compatibile solo con l’iPhone 5 & 6, posseduti dal 5% degli utenti di smartphone del mondo, mentre l’85% degli sutenti utilizza Android, 3. il prezzo dell’Apple Watch è troppo alto, 4. è un lusso spendere almeno 399 dollari per qualcosa che sarà obsoleto in un anno.

Vladimir Putin rimane l'uomo più potente del mondo secondo una classifica stilata e pubblicata dalla
La cantante Katy Perry è stata la più pagata al mondo nel 2015, secondo la