Ergastolo per Ross Ulbricht, fondatore del mercato nero del web

Ross Ulbricht, il fondatore di ‘Silk Road’, il sito considerato “il mercato nero del web”, è stato condannato all’ergastolo negli Stati Uniti.

Arrestato dall’Fbi nel 2013 e condannato nel febbraio scorso per traffico di droga, pirateria informatica e riciclaggio di denaro sporco, Ulbricht, 30 anni, passerà il resto della vita in galera.

Sul sito ‘Silk Road’ venivano venduti illegalmente farmaci, narcotici, armi, documenti falsi. La moneta di scambio erano i bitcoin.

I difensori di Ulbricht, nel processo a suo carico, avevano sostenuto che l’uomo, pochi mesi dopo aver creato il sito, aveva lasciato il controllo della piattaforma. Per l’accusa, però, non vi sarebbe alcuna prova di questo.

In una lettera scritta alla Corte, all’inizio di questa settimana, Ulbricht aveva supplicato il giudice di non condannarlo all’ergastolo.

I giudici, però, sarebbero riusciti a ricostruire tutte le attività illecite di Ulbricht e a stabilire che ci sarebbe proprio Ulbricht dietro al nome di ‘Dread Pirate Roberts’, colui che attraverso i bitcoin gestiva un ingente traffico di denaro frutto della vendita di droga.

Ulbricht era un trafficante di droga e un criminale affarista che sfruttata le dipendenze della gente e che ha contribuito alla morte di almeno sei persone giovani, ha detto il Procuratore di Manhattan, in un comunicato, venerdì.

L’intelligenza artificiale è molto più di un gadget da salotto e LIFEdata, startup innovativa che
Uno degli incubi che attanaglia ogni automobilista è la ricerca del parcheggio. Spesso si compiono
Una giuria di New York in un'udienza durata poco più di tre ore ha riconosciuto