Rubate a Madrid cinque opere di Francis Bacon

Dei ladri hanno rubato in una casa privata nel centro di Madrid cinque opere del pittore irlandese Francis Bacon.

Il valore della refurtiva è superiore a 30 milioni di euro.

Il furto è avvenuto nove mesi fa, ma è stato rivelato solo domenica da El Pais e le autorità hanno confermato l’episodio.

Secondo il quotidiano i dipinti appartenevano a un 59enne amico di Bacon che avrebbe ereditato le opere.

Il pittore britannico, morto nel 1992 a Madrid, amava della capitale spagnola.

Il furto è stato effettuato in modo molto professionale, i ladri hanno approfittato della temporanea assenza del proprietario, hanno spento il sistema di allarme e non hanno lasciato impronte digitali o altre tracce.

Non sempre quando si viaggia si conoscono le buone maniere a tavola dei vari paesi.
Da dimora privata a sito Patrimonio Mondiale aperto al pubblico Aprirà le proprie porte il 16
Terres de L’Ebre - una delle sette regioni della Catalunya meridionale è stata qualificata dall’associazione
Dalla Spagna al Giappone, fino all'innovativa cucina romana del patron di Giuda Ballerino, l'Isola Tiberina

Ritrovati dalla polizia due dipinti (di Gauguin e Bonnard)

La polizia italiana ha confermata mercoledì di aver recuperato due dipinti attribuiti ai pittori Paul Gauguin e Pierre Bonnard, rubati a Londra negli Settanta.

Le tele erano state per anni in casa di un operaio della Fiat appassionato di opere d’arte, che le aveva acquistate, per 45mila lire, ignaro del loro valore e della loro provenienza.

L’acquisto era stato fatto a un’asta bandita dalle Ferrovie dello Stato per vendere gli oggetti dimenticati a bordo dei treni.

I quadri recuperati, che dopo il furto erano stati abbandonati su un treno, sono una “natura morta con frutta su un tavolo ed un piccolo cagnolino” datato 1889 e firmato da Paul Gauguin, quotato 15-30 milioni di euro, e una “fanciulla seduta in giardino” di Pierre Bonnard, del valore stimato di 600mila euro.

La tela di Gaugain era stata un po’ danneggiata al momento del furto, i bordi esterni erano stati tagliati di alcuni centimetri.

Trento – “Ancora un fine settimana di incidenti durante queste festività natalizie che non fa,
“Gli attuali stanziamenti per il rinnovo del contratto di lavoro dei Vigili del Fuoco non
In Indonesia, le donne che aspirano a diventare poliziotte devono essere celibi e vergini. Molte

Banksy ignorato a New York: vende a 60 dollari dipinti da 23.500 euro

banksyBanksy, l’artista di graffiti nato a Bristol, è tornato per un mese di ottobre a risiedere a New York. Con il progetto “Better out than in”, nelle vie della città, sconosciuto tra sconosciuti ha offerto le sue creazioni.

Ma, si sa…non tutti si intendono d’arte e anche quelli che se ne intendono, a meno che non abbiano seguito l’artista attraverso Twitter o sul sito del progetto, in cui era stato spiegato che ogni nuovo lavoro sarebbe stato accompagnato da un numero di telefono gratuito con un’audio-guida, difficilmente avrebbero potuto pensare che su una bancherella, a Central Park, senza alcuna indicazione della autenticità delle creazioni, si sarebbero potute comperare alcune opere originali dell’artista, per un giorno intero, a soli 60 dollari.

Secondo il sito di Street Art News, i più piccoli dipinti esposti valeva poco più di 23.500 euro.
Leggi tutto “Banksy ignorato a New York: vende a 60 dollari dipinti da 23.500 euro”

  Bologna - Sono tredici gli artisti che hanno deciso di contribuire con il loro
L'espressione artistica può aiutare a ridurre lo stress, a migliorare il benessere fisiologico e la
Un collezionista cinese, ex tassista, ha acquistato un nudo di Modigliani per 170,4 milioni di
Un quadro di Picasso è ritornato in Francia 14 anni dopo la sua scomparsa. Il