I mercatini di Natale più belli

Manca ormai poco più di un mese all’arrivo di luci e spettacoli che animeranno le più belle città europee nelle settimane che portano a Natale. I weekend e i ponti che ci aspettano possono rappresentare una fantastica occasione per iniziare a immergersi nell’atmosfera natalizia, magari approfittandone per fare regali originali e scegliere gli ultimi addobbi. Per ispirare tutti i viaggiatori nella scelta del loro prossimi viaggio, Secret Escapes, club di viaggi online specializzato in vendite flash per alberghi di lusso, ha selezionato i mercatini di Natale più belli in giro per l’Europa.

 Eccoli:

Il mercatino di Gesù Bambino a Strasburgo
Con oltre 300 stand disseminati in più di 12 zone del centro della città, il Christkindelsmärik (o mercato di Gesù Bambino) di Strasburgo non è solo uno dei più grandi mercatini di Natale in Europa ma è un appuntamento capace di trasformare l’intera città in uno spazio magico, soprattutto nel tardo pomeriggio quando si accendono migliaia di luci e le decorazioni sulle finestre delle case e nelle vetrine brillano (imperdibile la Rue des Orfévres), gli odori di spezie invadono l’aria e dalle chiese risuonano i canti di Natale. Per i più golosi, assolutamente da gustare le prelibatezze pasticciere come i buonissimi Bradle, i classici biscottini natalizi al burro insaporiti con cannella, caramello, zenzero, mandorle e cioccolato.

 

Il divertente Natale di Tallin
Il mercatino più divertente d’Europa vi attende nella nevosa capitale estone, la bella Tallin. A partire dalla fine di novembre la piazza del Municipio ospita ogni anno decine di eventi di tutti i tipi dedicati al Natale. I bambini non avranno alcun problema a tenersi occupati tra allegri Babbi Natale, sculture di neve e giochi a tema natalizio. Ad attendere i visitatori anche alcuni contest molto fantasiosi, come la gara di poesia o il concorso a chi realizza il biscotto allo zenzero più gustoso. E quando il mercatino chiude? La festa continua con bevande calde che vengono servite fino a tarda serata.

 

I giardini di Tivoli a Copenaghen
Non c’è luogo più magico, a Copenaghen, dello splendido parco Tivoli nel periodo natalizio. Nelle settimane che precedono il Natale, i giardini vengono decorati con più di 30.000 palline di Natale e una serie infinita di bancarelle con ogni tipo di dono e prelibatezza. Lo spettacolo continua con le oltre 16.000 luci che illuminano a tema l’area del parco vicina al quartiere cinese mentre nel giorno di Santa Lucia non vi sorprenderà vedere centinaia di giovani festeggiare e cantare tra le strade della città. La tradizione vuole infatti che coloro che festeggeranno nel migliore dei modi il giorno di Santa Lucia, porteranno nel cuore abbastanza luce per attraversare i giorni bui dell’inverno.

 

Bath, il Natale inglese nella contea del Somerset
La fiera di Natale di Bath, raffinata località termale a solo un’ora da Londra, è un vero e proprio paradiso per i patiti dello shopping natalizio. Un evento di sole due settimane che porta nel centro cittadino 170 chalet dove è possibile trovare il meglio della tradizione britannica natalizia: candele artigianali, lanterne, accessori in feltro, preziosi oggetti in vetro – senza dimenticare i caratteristici biscotti per cani, una vera e propria squisitezza da donare ai vostri amici a quattro zampe.

 

Il mercatino della Cattedrale di Colonia
Nelle settimane che precedono il Natale, la maestosa cattedrale di Colonia è lo scenario suggestivo di uno dei mercatini più belli e caratteristici d’Europa. Il Weihnachtsmarkt am Dom ospita ogni anno 160 casette in legno, dai caratteristici tetti rossi, disposte a stella davanti al Duomo e con al centro un imponente albero di Natale. Gli espositori propongono una favolosa selezione di prodotti dell’artigianato locale, decorazioni di ogni tipo, giocattoli in legno e tanto Christkindl Gluhwein, il vin brûlé di Gesù Bambino.

 

I mercatini di Natale di Vienna
Con una tradizione di più di sette secoli, i mercatini di Natale di Vienna sono senza dubbio uno degli appuntamenti più imperdibili per chi ama immergersi nell’atmosfera natalizia. Nella splendida piazza del Municipio è possibile ammirare il tradizionale albero di natale mentre migliaia di bancarelle mettono in mostra lo splendido artigianato locale, fra preziosi oggetti di ceramica, lavorazioni in ferro battuto e giocattoli di latta. Un evento imperdibile che richiama a Vienna più di tre milioni di visitatori da tutto il mondo ogni anno.

 

Il mercatino della città vecchia a Praga
Per tutto il mese di dicembre nella città ceca si tengono ben sei mercatini, ma quello più grande è allestito in Piazza della Città Vecchia, dove temi della tradizione si fondono con un perfetto stile per far felici sia adulti che bambini. Mentre i genitori vanno alla ricerca dei regali di natale da scegliere tra una vasta selezione dell’artigianato ceco, i più piccoli hanno a disposizione uno stand tutto per loro dove imparare a creare fantastiche decorazioni natalizie o assistere a spettacoli di marionette. E alla fine ci si ritrova tutti insieme per apprezzare i cibi caldi, sempre legati alla tradizione locale, e assaporare delizie golose.

 

Winter Wonderland ad Hyde Park, Londra
Uno degli appuntamenti imperdibili del Natale londinese, un vero e proprio parco giochi con tanto di ruota panoramica, giostre di ogni tipo, spettacoli circensi e un incredibile regno di ghiaccio. Ad immergerci nell’atmosfera natalizia i mercatini in stile bavarese con oggetti di artigianato e golosità per tutti i gusti, dallo zucchero filato ai marshmallow al cioccolato fino agli immancabili biscotti a forma di cuore. Un consiglio? Evitate di andare nelle ore di punta.

Il 25 aprile quest'anno cade di mercoledì, dandoci così la possibilità di godere di un
Le luci di Natale si accendono già dall’ultima settimana di novembre in Burgenland. L’intera regione
Una rivista austriaca per soli uomini, "Vangardist", ha stampato il suo ultimo numero con dell'inchiostro

Ryanair: nuovi voli da Bologna a Copenaghen

Nuovi voli della Ryanair da Bologna. La compagnia aerea ha istituito tre nuovi tragitti settimali che collegheranno l’aeroporto Marconi del capoluogo emiliano con Copenaghen, dal prossimo 5 novembre.

Per promuovere questi voli, la compagnia ow cost sta offrendo dei biglietti 19,99 euro.

Ryanair è una compagnia aerea irlandese fondata dalla famiglia Ryan nel 1985.

Questa compagnia, aveva iniziata con solo 25 impiegati, ora ha raggiunto i 4.200, confermandosi come maggior linea aerea low cost d’Europa.

In occasione del Ponte dell’Immacolata, nelle giornate di venerdì 8 e sabato 9 dicembre 2017, un nuovo
Inaugurati i voli per Sant’Elena, dove morì Napoleone Nell’isola sperduta nell’Atlantico oggi c’è un aeroporto
Ryanair ha recentemente annunciato che annullerà fino a 50 voli al giorno nelle prossime sei
Un italiano su tre ha cercato di flirtare con hostess e steward  Ma solamente il

Allarme Onu: gas serra al massimo in 800mila anni

Bisogna agire in fretta: a questa conclusione sono giunti gli esperti Onu del clima (Ipcc), che hanno pubblicato domenica a Copenaghen una valutazione globale sul riscaldamento globale.

E’ emerso che, adesso, la concentrazione di gas serra ha raggiunto un massimo che è senza precedenti in 800mila anni.

Per evitare di giungere a qualcosa di veramente catastrofico, a livello mondiale, è necessario ridurre le emissioni dal 40% al 70% tra il 2010 e il 2050.

Bisogna ridurre rapidamente le emissioni di CO2, oltretutto, ciò è possibile, secondo gli esperti, senza compromettere la crescita.

Gli forzi per la riduzione dei gas serra abbasserebbero solo di 0,06 punti la crescita mondiale, stimata tra l’1.6 e il 3% all’anno nel corso del XXI secolo, ma “più aspettiamo ad agire, più questo sarà costoso”, ha detto il gruppo intergovernativo di esperti dell’Onu sull’evoluzione del clima.

Per gli esperti Onu, i mezzi per limitare i cambiamenti climatici ci sono. Esistono numerose soluzioni e abbiamo bisogno soltanto di volontà. Mancano politiche e istituzioni appropriate.

“L’influenza umana sul sistema climatico è chiara, dobbiamo agire rapidamente e in modo decisivo, e abbiamo i mezzi per limitare cambiamenti climatici e costruire un futuro migliore”, ha detto testualmente il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon.

Le temperature medie negli Stati Uniti sono aumentati rapidamente e drammaticamente, gli ultimi decenni sono
Quasi un terzo della popolazione mondiale è esposta a condizioni climatiche critiche. Se non si
La velocità con cui aumenta il riscaldamento globale ha ritmi catastrofici, secondo i dati della

Il “miglior ristorante del mondo” è in Danimarca: Noma recupera il titolo

Il ristorante Noma, a Copenhagen, di René Redzepi è stato dichiarato lunedì il miglior “ristorante del mondo” dagli oltre 900 giurati riuniti a Londra per assegnare il premio “The world’s 50 Best restaurants”.

E’ un riconoscimento che il posto aveva già ricevuto nel 2010, nel 2011 e nel 2012.

Il ristorante danese ha così riconquistato il titolo, strappatogli nel 2013 dal ristorante spagnolo “El Celler de Can Roca”.

Il vincitore dello scorso anno, “El Celler de Can Roca” dei tre fratelli Roca a Girona, è arrivato secondo nella classifica di quest’anno dei 50 migliori ristoranti al mondo. Tuttavia a Jordi Roca è stato assegnato il titolo di miglior pasticciere del mondo.

Il verdetto è stato emesso da oltre 900 giurati riuniti a Londra.

L'”Osteria Francescana” dello chef Massimo Bottura a Modena è sempre al terzo posto.

Nata nel 2002, la classifica è sponsorizzata da San Pellegrino e Acqua Panna.

Il Noma si trova a Christianshavn, nel centro di Copenaghen.

L’attenzione a un’alimentazione sana al ristorante è un fenomeno in continua crescita. Nel 2019 tra
Il mare limpido, le spiagge piene di glamour, l’atmosfera di un paese affascinante come la
Con l’inizio dell’estate e le prime partenze arrivano puntuali i primi dati di settore che
L’evento più importante della ristorazione newyorkese torna dal 24 luglio al 18 agosto 2017 in