Il tungsteno dei nostri computer e cellulari raddoppia il rischio di ictus

ictusAlti livelli di tungsteno nel corpo potrebbero raddoppiare il rischio di ictus, secondo un nuovo studio pubblicato su PLOS ONE.

Utilizzando i dati di una grande ricerca fatta negli Stati Uniti, lo studio ha dimostrato che alte concentrazioni di tungsteno, risultante dalle analisi delle urine, è fortemente associato con un aumento dell’ictus, in una percentuale approssimativamente pari al 50%.

Condotto da un team dell’Università di Exeter, lo studio ha riguardato 8.614 partecipanti di età compresa tra 18 e 74 anni, studiati per un periodo di 12 anni.
Leggi tutto “Il tungsteno dei nostri computer e cellulari raddoppia il rischio di ictus”

Gruppi di nanoparticelle circa 15.000 volte più piccole di una testa di spillo potrebbero portare
Una delle cose significative che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie
Il gruppo elettronico americano Apple vuole che i minerali utilizzati nella fabbricazione dei suoi dispositivi

Nuovo test individua i rischi di attacco cardiaco

cuoreAlcuni ricercatori scozzesi hanno messo a punto un test che utilizza dei marcatori radioattivi, per determinare i rischi di un attacco cardiaco.

La tecnica innovativa, sviluppata nell’Università di Edimburgo, in Scozia, rileva con precisione le placche nei vasi sanguigni, in particolare nelle arterie che portano sangue al cuore.

Quando si rompe una placca, in un vaso sanguigno, questo può causare l’ostruzione dell’arteria, che interferisce con il flusso corretto del sangue e causare un attacco di cuore.
Leggi tutto “Nuovo test individua i rischi di attacco cardiaco”

Ricercatori dell’Università di Ulm (Germania), dell’Università Statale di Milano e dell’Istituto Auxologico Italiano presentano un
I paesi dell'Asia, Singapore in testa, sono in testa per l'istruzione secondo l'indagine Pisa 2015
Alcuni scienziati norvegesi hanno sviluppato un nuovo modo per calcolare il rischio che una persona
L'anno scolastico volge alla fine e gli studenti si attrezzano per poter cipiare, una volta

L’esercizio fisico in gravidanza migliora lo sviluppo cerebrale del bambino

Le donne incinte, che fanno regolare esercizio fisico durante la gravidanza, migliorano lo sviluppo cerebrale del bambino, secondo una ricerca condotta in Canada, nell’Università di Montreal (UdeM) e nel Centro ospedaliero universitario Sainte-Justine (CHU).
Leggi tutto “L’esercizio fisico in gravidanza migliora lo sviluppo cerebrale del bambino”

È stato inaugurato oggi all’interno del reparto materno-infantile dell’Ospedale Salesi di Ancona il nuovo sportello
Famiglia o carriera? Nel 2019 è ancora possibile doversi porre questa domanda? Sì, soprattutto se
Una dieta sana ed equilibrata aiuta a mantenere la capacità riproduttiva. «Attenzione a intolleranze alimentari,

Demenza: essere bilingui ritarda la sua apparizione

alzheimerEssere poliglotti ritarda alcune forme di demenza negli anziani. E non solo di poco, ma di quattro anni e mezzo.

Uno studio pubblicato sulla rivista ‘Neurology’ è giunto a questa conclusione, dopo aver esaminato la situazione di 650 pazienti. Alcuni parlavano lingue diverse, altri solo una.

E’ emerso che la diagnosi della malattia di Alzheimer, la demenza fronto-temporale e vascolare differiva significativamente tra i bilingui.
Leggi tutto “Demenza: essere bilingui ritarda la sua apparizione”

Bere un po' di alcol aiuta, più che fare esercizio fisico, le persone anziane, permettendo
Secondo Save the Children, in Italia, 1 milione e 131 mila minori vivono in povertà
L'aspettativa di vita globale è aumentata, ma non si vive in buona salute, in vecchiaia.
I ricercatori dell'Università di Rochester hanno sviluppato un'applicazione che può analizzare i selfie video e