E’ la seta la regina del guardaroba

Con l’arrivo dell’autunno, le vacanze si trasformano in un ricordo lontano e si apre ufficialmente la stagione del cambio dell’armadio: in soffitta top, costumi e bermuda, spazio a camicie, cappotti e sciarpe. Per chi non rinuncia ad essere sempre alla moda è tempo di concedersi una giornata tra camerini e vetrine per acquistare i must-have della stagione che sta per iniziare. Come riporta il Telegraph, un trend su tutti dominerà la moda maschile e femminile il prossimo autunno: la seta, un tessuto che ha più di quattro millenni, ma che non sembra aver perso il suo fascino ed è considerato ancora oggi uno dei filati più pregiati ed esclusivi. I motivi del successo? Innanzitutto è ideale per la stagione intermedia, come ricorda il francese Le Parisien, e poi è lucente, naturale, morbida e ricercata, caratteristiche che ne fanno un materiale perfetto per vestiti e accessori in grado di illuminare qualsiasi outfit. Grande protagonista in passerella e sul red carpet, tra le celebrities che non hanno resistito al suo fascino si annoverano Alessandra Mastronardi, Sophie Turner e Stefano Accorsi. La popolarità della seta non si limita, però, al fashion, ma si estende anche all’arredamento dove trova posto in boutique hotel, castelli e soprattutto in camera da letto con un impatto positivo su pelle e capelli.

È quanto emerge da uno studio condotto da Espresso Communication su oltre 30 testate internazionali dedicate a tendenze e attualità nei campi della moda e del lifestyle per Bigi Cravatte Milano per scoprire le tendenze della prossima stagione.

 

“La seta è un materiale unico e raffinato, che da secoli ispira sarti e disegnatori, e ha nella cravatta uno degli impieghi più naturali e conosciuti – spiega Stefano Bigi, amministratore unico di Bigi Cravatte Milano – La lavorazione e la nobilitazione di questo materiale vede, poi, nel distretto comasco un’eccellenza italiana. Nel nostro laboratorio la seta è il punto di partenza per la realizzazione della maggior parte dei prodotti e ci permette di creare cravatte sofisticate e sempre attuali. L’ispirazione nasce, prima di tutto, dalla scelta del filato, lucido o opaco, fine o spesso, puro o mélange, che viene poi tessuto in moltissime armature come ad esempio garze, oxford, rasi e twill. A rendere ancor più speciale una cravatta in seta è la sua grande versatilità, può essere infatti indossata sia in un’occasione formale sia quando si richiede un abbigliamento più casual”.

Nella storia, nessun altro prodotto è stato capace di stuzzicare la curiosità quanto la seta e dare vita a così tante leggende. Tra queste, la più affascinante è forse quella legata alla sua scoperta: si racconta che Xi Ling, concubina dell’imperatore cinese, raccolse un bozzolo di baco da seta e, mentre prendeva il tè, lo fece inavvertitamente cadere nell’acqua bollente, estraendone sorpresa un lungo e prezioso filo. Per secoli, i segreti della fabbricazione furono gelosamente custoditi dal Paese asiatico e ogni tentativo di divulgazione punito con la morte. Il successo non tardò a diffondersi: nell’Antica Roma, l’esotismo e la leggerezza la resero il filato più in voga, una moda che portò i nobili a spendere cifre così alte da costringere il Senato a mettere al bando gli indumenti di seta. L’amore per questo tessuto non si esaurisce nell’antichità, ma attraversa epoche e oceani, influenzando anche il cinema. Celebri il vestito in seta rosa indossato da Sophia Loren ne “La miliardaria” venduto all’asta, come riporta il Daily Mail, per oltre 10mila sterline, e l’abito verde in seta, organza e chiffon sfoggiato da Keira Knightley nel film “Espiazione” considerato uno dei migliori costumi della storia del cinema e così famoso da vantare una pagina di Wikipedia. Memorabili anche gli slip dress in seta portati a più riprese in diversi episodi della serie televisiva “Friends” dall’attrice Jennifer Aniston e l’elegantissimo vestito lungo dal sapore retrò indossato da Marion Cotillard sul set dello spy movie “Allied”.

Non solo dietro la macchina da presa, le star adorano indossare la seta anche sul red carpet e nella loro vita di tutti i giorni. Ne sono un esempio il romantico vestito rosa con cui Sophie Turner ha solcato il red carpet dell’edizione 2019 degli Emmy, il kimono blu notte con cui si è fatto fotografare recentemente l’influencer Mariano Di Vaio e la lucente camicia in seta color perla scelta dall’attore Robert Pattinson per il Toronto Film Festival. L’antico filato ha fatto capolino anche alla Mostra del cinema di Venezia: la madrina della kermesse Alessandra Mastronardi ha indossato una tuta bianca in seta, Juliette Binoche una camicia rossa nello stesso tessuto, Timothée Chalamet ha incantato il pubblico con un completo in lucente satin grigio. E la seta non poteva mancare anche alla Milano Fashion Week dove Stefano Accorsi ha stupito con un abito di flanella misto seta in principe di Galles. Tra le celebrities che non resistono al fascino della seta spicca poi la futura regina d’Inghilterra (già regina di stile) Kate Middleton che, come racconta l’Indipendent, per assistere al torneo di Wimbledon ha scelto un vestito bianco in seta italiana. Ma la duchessa di Cambridge non è l’unica fuori dai confini della Penisola ad apprezzare i filati made in Italy: secondo l’Osservatorio del Distretto Tessile di Como, i prodotti italiani riscuotono grande successo in Francia, dove occupano il 69% del mercato, in Germania e nel Regno Unito e vantano un buon posizionamento negli USA.

Abiti sì, ma anche accessori in seta per far risplendere qualsiasi look, da quello più casual al quello più sofisticato. E dunque, ispirandosi ai look visti durante la settimana della moda milanese, nel guardaroba di lei e di lui quest’anno non potranno mancare slippersandalipochette, sciarpe, bandane e soprattutto foulard, oggetto di culto sempre più utilizzato anche tra i millennials come segnala Le Figaro. Il celebre fazzoletto di seta si adatta alla personalità di chi lo sfoggia: al collo per uno stile classico, in vita per chi cerca un tocco sofisticato, a mo’ di turbante per chi non rinuncia ad osare, annodato a fiocco tra i capelli per le fashion addicted determinate a seguire l’ultimo trend visto sulle passerelle della città meneghina. Per lui il vero must rimane la cravatta in seta, accessorio da indossare tutto l’anno che fa rima con eleganza e qualità. Che si scelga una riga, un motivo classico, una fantasia più ardita o una semplice e classica tinta unita, optare per una cravatta in seta si traduce in uno stile attento al buon gusto e ai dettagli.

Questo millenario filato conquista persino il design e il prossimo autunno utilizzarla nell’home decor sarà più popolare che mai: nelle case più glamour troveranno posto cuscini, tende, carte da parati e persino mobili. La seta arreda anche gli spazi più esclusivi e raffinati come il boutique hotel parigino che affianca a un mobilio in stile XVI carta da parati in seta o la storica dimora scozzese Seton Castle, dal valore di 8 milioni di sterline secondo il Times, le cui pareti sono impreziosite da seta dipinta a mano. Arriva, inoltre, tra le mura domestiche, in modo particolare in camera da letto dove risulta positiva per la salute: scegliere lenzuola e federe in seta, come spiega il magazine Hola!, aiuta infatti a rendere i capelli più lucenti. La seta avrebbe poi un effetto benefico sulla pelle in quanto evita la comparsa delle cosiddette “rughe del sonno” che, come dimostrato da uno studio della Scuola di Medicina dell’Università del Nevada, sono prodotte dalla pressione delle lenzuola durante il sonno e diventano visibili a partire dai 30 anni.

L'invecchiamento è uno dei processi biologici più importanti che colpiscono il corpo, ma rimane relativamente
Come un soffio di vento d’inverno, il winter bloom è la stampa fiore nata dall’ispirazione
Secondo alcuni esperti americani, ci si può ammalare se si dorme a lungo nel letto

Quando il pene è ad ananas

C’è una nuova tendenza tra gli uomini, quella di radersi completamente la base del pene.

Però, quando il pelo pubico ricomincia a crescere, la peluria può essere ispida e assomigliare al ciuffo di un ananas.

Secondo un sondaggio fatto dalla rivista Men’s Health, il 62% degli uomini negli Stati Uniti si taglia o si rade i peli pubici (il 17% regolarmente).

Secondo i medici, la pratica espone a vari rischi.

I peli possono ricrescere sotto pelle, si espone la parte a possibili tagli cutanei, che facilitano la diffusione di malattie a trasmissione sessuale, possono verificarsi delle infezioni dovute ai piccoli tagli e la pelle può essere irritata.

La cosa migliore se un uomo vuole ridurre i peli nella zona pubica, è di farlo con prodotti per pelli sensibili e consultando il medico.

La depilazione maschile non è qualcosa di raro. Men’s Health dice che il 72% degli uomini elimina i peli dal petto, mentre il 78% dalla schiena.

Solo il 16% dei maschi italici over 35 desidererebbe essere come un attore porno; il 59% riconosce che si
Simbolo di virilità e di fascino, talora anche vero accessorio di moda, la barba degli
I ricercatori della Northwestern Medicine, hanno scoperto che l'assunzione giornaliera di  aspirina raddoppia  quasi il

Calzature: proposte ricche di dettagli e finiture

La nuova campagna di Gioseppo Woman, Choose Yourself vede di nuovo protagonista l’attrice spagnola Elsa Pataky, ma questa volta come non si era mai vista prima. Una campagna che ci mostra quattro personalità dell’attrice in quattro diversi scenariCORAGGIOSA, MISTEROSA, RIBELLE E CHIC. Quale sei tu?
Elsa Pataky è stata coinvolta nella realizzazione di questa campagna sotto una nuova luce, visto e considerato anche l’esperienza nel suo ultimo film fashion in cui ha mostrato il meglio di sé davanti e dietro le telecamere.
Il brand di calzature spagnolo conferma Elsa Pataky come ambasciatrice della nuova campagna. In tutti questi anni di collaborazione, entrambi hanno dimostrato di formare una combinazione perfetta, basata sugli stessi valori: famiglia, consapevolezza, ecologia, solidità e cultura.
“Versatile”, “trendy” e “audace”: sono gli aggettivi principali che descrivono la collezione FW19 di Gioseppo Woman. L’azienda di calzature spagnola presenta delle proposte ricche di dettagli e finiture, con materiali innovativi e colori originali.
L’animal print è di nuovo una delle scommesse più forti, presente in modelli in stile western come anche in zeppe e chunky sneakerStampe leopardo, zebra e serpente nella loro versione più classica o in toni più vivaci come il senape o il rosso. Quest’ultimo, inoltre, è uno dei colori protagonisti applicato a dettagli come nastri, parti posteriori e tacchi.
Troviamo anche opzioni con cui brillare più che mai. Lo Shiny Touch è rappresentato in scarpe eleganti con tacchi metallizzati in oro e piombo e in materiali con finiture laminate, nonché in tocchi lucidi in texture così diverse come il pelo o la pelle crosta.
Nella collezione, poi, la crosta si esplora come base molto versatile che dà come risultato una linea di sneaker casual e stivali e stivaletti più citty con finitura stretch o gambali grinzosi. I toni centrali sono il taupe e il nero, con accenti in blu navy, bordeaux e ruggine.
Il tocco più basic lo dà la linea Dark Utility, presente in modelli di taglio Chelsea con elastici e in stivali con suola track, stile biker e allacciati. Quanto ai materiali, la collezione presenta una grande varietà di pelli: nappa, vernice e altre con diverse texture, in toni scuri e neri.
LA SIESTA SHOES PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE DI ESPADRILLAS #MADEINSPAIN PER L’ESTATE 2019 Tutto è
La collezione di scarpe Blauer USA prodotta da Febos questa stagione si è ampliata. Oltre
Le sneakers sono diventate un vero e proprio cult nelle collezioni di GIOSEPPO. Presenti già da

Tendenze, la top 10 dei capi estivi più instagrammabili

È l’estate il periodo più social dell’anno, basti pensare che l’hashtag #summer da solo conta più post rispetto alle altre tre stagioni messe assieme. Per scattare foto glamour e invidiabili da condividere sui social sono 10 i capi amati da star e influencer da portare con sé in vacanza: al primo posto i sandali, scarpa estiva per eccellenza, seguito da crop top, caftano, hair band e minibag.

 

Dopo aver cercato l’estate tutto l’anno, all’improvviso è finalmente tempo di lasciarsi lo stress alle spallechiudere il portone di casa e partire per le vacanze. Tutto perfetto se non fosse che fare la valigia è sempre un momento di stress: la check list di cose da portare è lunga e le probabilità di dimenticarsi un capo fondamentale piuttosto alte. A questo si aggiunge il rischio di indossare abiti stropicciati dopo essere stati in valigia per ore e l’annoso problema delle lavatrici da fare al ritorno. Non solo: occorre prestare estrema attenzione all’outfit anche in vacanza perché è proprio l’estate il momento più social dell’anno. Infatti, l’hashtag #summer conta oltre 420 milioni di post, una cifra superiore rispetto a quella delle altre tre stagioni sommate, che si fermano a 305 milioni. Ma quali sono i 10 capi estivi più instagrammabili che non possono mancare negli outfit da sfoggiare durante le vacanze? Al primo posto svettano i #sandals, le scarpe estive per eccellenza regnano sovrane con 5,5 milioni di post e sono state sfoggiate da Chiara Nasti, seguite a sorpresa dal #croptop con 4,2 milioni di post, indossato in una versione scintillante dall’influencer Giulia Valentina, sul podio anche il #caftano con quasi 1 milione di post, capo amato da Alice Campello. Al quarto posto si trova l’#hairband, foulard da intrecciare tra i capelli che totalizza 634mila post e portato da Ludovica Sauer, mentre chiude la top 5 la #minibag con 608mila post, la borsetta scelta da Chiara Biasi. È quanto emerge da un monitoraggio condotto da Espresso Communication per Dressyoucan (dressyoucan.com), startup al femminile protagonista del fenomeno fashion renting, che ha classificato gli hashtag dei più popolari capi e accessori estivi su Instagram.

Ma come fare per avere a disposizione tutti i must-have dell’estate senza spendere cifre da capogiro ed evitando le solite dimenticanze e l’ansia da bagagli? La soluzione esiste ed è la vacanza luggage-light: si parte solo con lo stretto necessario e, grazie al fashion renting, vestiti e accessori arrivano direttamente in hotel, un nuovo stratagemma utile anche per i più sbadati. “Affittare un vestito per le vacanze è semplice e conveniente – spiega Caterina Maestro, fondatrice di DressYouCan – Tintoria, messa a misura, assicurazione e prova gratuita a domicilio sono comprese nel noleggio e tengono lontana qualsiasi preoccupazione. A far sì che il servizio sia unico è poi la possibilità di farsi arrivare i capi direttamente in hotel, una soluzione particolarmente comoda per gli abiti più delicati e voluminosi come quelli da sera. E per rendere ancor più glamour l’estate, fino al 21 settembre chi effettuerà una spesa pari o superiore a 199 euro potrà noleggiare gratuitamente un abito corto, un capo imprescindibile per un weekend estivo con le amiche o in coppia”.

Ma cosa occorre indossare per un perfetto e instagrammabile outfit vacanziero? Ecco la classifica dei 10 capi estivi che spopolano su Instagram:

  1. #Sandals – I sandali dominano con 5,5 milioni di post e sono stati indossati anche da Chiara Nasti: scarpa estiva per eccellenza, dorati o gioiello sono perfetti per una serata elegante.
  2. #CropTop – Vanta 4,2 milioni di post grazie alla sua versatilità: quest’anno, il più ricercato è quello con le paillettes, che ha catturato anche la blogger Giulia Valentina.
  3. #Caftano – Un capo fresco e trasparente, adatto all’estate, che sui social totalizza quasi 1 milione di post, apprezzato da Alice Campello, fotografata in spiaggia con questo modello.
  4. #HairBand – Foulard da intrecciare tra i capelli o a mo’ di fiocco come copri costume che aggiunge un tocco vintage: è stata usato 634mila volte e sfoggiato anche da Ludovica Sauer.
  5. #Minibag – Accessorio pratico che si adatta a ogni outfit estivo che su Instagram ha raccolto oltre 608mila post: a indossarla è stata Chiara Biasi che ha scelto una versione in pelle nera.
  6. #StrawHat – Il cappello di paglia è immancabile con 553mila post, fondamentale per farsi ritrarre nella posa dell’anno: la “hat clasp” lanciata da Nicole Scherzinger.
  7. #BeachBag – Tra i capi più social non può mancare la borsa da mare fotografata 540mila volte; il must è quella di paglia con manici in cuoio indossata anche da Valentina Ferragni.
  8. #BalletFlats – Le ballerine sono perfette per viaggiare comode, ma senza dimenticare lo stile; sono 177mila i post con questo hashtag e questa scarpa è stata scelta da Meghan Markle.
  9. #Slingback – Scarpe del sapore sofisticato, sono la tendenza del momento e collezionano 71mila post; tra le fashion victim che non hanno saputo sottrarsi al trend, Chiara Ferragni.
  10. #Chemisier – Sono 50mila i post del romantico abito: uno bianco sottolinea alla perfezione l’abbronzatura, d’ispirazione, quello scelto da Pippa Middleton.
Facebook ha lanciato Threads di Instagram, una nuova app di messaggistica che consente di rimanere
Secondo il report di “Mangiare fuori nel 2019”, studio condotto da TheFork e Doxa a
Instagram ha lanciato il nuovo sticker Chat, che consente di avviare conversazioni via Direct con