Autismo: le metropoli si sono accese di blu

Nel 2007 è stata istituita dall’Onu la Giornata Mondiale per la consapevolezza dell’autismo, con l’obiettivo di diffondere delle informazioni, chiarire in cosa consista questa malattia, affrontare il tema dell’importanza della diagnosi e dell’intervento precoce.

Il 2 aprile di ogni anno, grazie alla campagna “Light it up blue” promossa dall’organizzazione internazionale Autism Speaks, i principali monumenti delle città del mondo s’illuminano di blu.

In Italia, anche a Torino la Mole si è tinta di blu, così come i monumenti e i luoghi significativi di altre metropoli, come New York, Sidney, Rio de Janeiro.

L’autismo è una patologia complessa, che si manifesta in molti modi e per la quale non ci sono cure.

La difficoltà di comunicazione e di interazione sociale sono tra le principali caratteristiche comuni dell’autismo.

Se, per la sindrome non ci sono cure, è possibile, tuttavia, ridurre gli impatti della malattia sulla qualità della vita degli autistici, con un trattamento multidisciplinare che comprende la cura psicologica, l’educazione, il dialogo, così come la fisioterapia e l’aiuto alla famiglia.

Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in tutto il mondo, ogni 100 mila nascite, cinque sono di bambini autistici.

Dopo i due appuntamenti del ciclo Immaginare il futuro che hanno portato a Torino esperti internazionali del
Dopo il successo della Milano Fashion Week dello scorso settembre, dove l’architetto e designer Hussain Harba ha sfilato
Il Museo Nazionale del Cinema di Torino ospita, dal 25 settembre 2019 al 6 gennaio
Dal 5 ottobre al 2 dicembre Torino ospita EstOvest Festival il tradizionale appuntamento autunnale con la musica