Dieta vegetariana per una pressione sanguigna più bassa

Le persone vegetariane tendono ad avere la pressione sanguigna più bassa rispetto alle persone non-vegetariane, secondo una nuova revisione di studi passati.

I ricercatori hanno detto che per alcune persone, una dieta vegetariana potrebbe essere un buon modo per trattare la pressione alta, senza l’utilizzo di farmaci.

“Per molte persone, l’unico trattamento è il farmaco, ma questo vuol dire costi e possibili effetti collaterali”, ha detto l’autore dello studio Yoko Yokoyam, che lavora ad Osaka, in Giappone.

Il nuovo studio, pubblicato JAMA Internal Medicine, ha esaminato i risultati di 39 studi precedenti.

I ricercatori hanno trovato che, in alcuni studi osservazionali, le persone che avevano seguito una dieta vegetariana avevano una pressione arteriosa sistolica media che era di circa 7 mm Hg inferiore, rispetto alla pressione di quelli che avevano seguito una dieta a base di carne, e una pressione diastolica che era 5 mm Hg più bassa.

I partecipanti ai trial clinici che avevano seguito diete vegetariane avevano avuto, in media, una pressione arteriosa sistolica, che era 5 mm Hg più bassa e una pressione diastolica che era 2 mm Hg più bassa, dei partecipanti che non avevano seguito questa dieta.

“A differenza dei farmaci, non non c’è nessun costo per seguire una dieta di questo tipo e tutti gli ‘effetti collaterali’ sono desiderabili (perdita di peso, abbassamento del colesterolo e migliore controllo della glicemia, tra gli altri)”, ha detto Yokoyama.

Potrebbero interessarti anche...