La solitudine uccide gli anziani come l’obesità

Una ricerca fatta dagli studiosi dell’Università di Chicago ha trovato che le persone che soffrono la solitudine hanno più probabilità di produrre quei composti infiammatori che sono associati a molte malattie croniche e a varie altre malattie, tra cui il cancro e le malattie cardiovascolari.

La solitudine cronica a lungo termine può aumentare il rischio di morte prematura di una persona del 14%, la stessa percentuale di aumento di rischio provocato dal sovrappeso.

I ricercatori all’Università di Chicago, hanno trovato che tra i problemi di salute collegabili alla solitudine ci sono l’elevata pressione sanguigna, l’aumento dei livelli degli ormoni dello stress, il sonno interrotto e la depressione.

La solitudine può essere avvertita anche dalle persone sposate o che hanno amici e parenti intorno a loro. Allo stesso modo, altre persone, anche se hanno pochi amici, possono non sentirsi sole.

Potrebbero interessarti anche...