Categorie
Cultura e Società

La BIT in pillole fotografiche

Dal 13 al 15 febbraio si è svolta a Milano, nel polo fieristico di Rho, l’edizione 2014 della BitBorsa Internazionale del Turismo.

Nella tre giorni milanese dedicata al turismo, si sono dati appuntamento espositori  e buyer, in un incontro fra domanda e offerta che  quest’anno si è tradotta in una formula nuova per l’evento,  B2B, che ha puntato sul contatto diretto fra gli attori del settore grazie ad appuntamenti che sono stati prefissati dopo aver individuato le soluzioni di maggior interesse per i compratori esteri e le realtà espositrici che in grado di offrirle.

Quattro i padiglioni della fiera destinati all’evento per tre sezioni da visitare: Italy, The world e Business Village, che hanno ospitato oltre 100 paesi  provenienti da tutto il mondo e naturalmente dall’Italia.

La sezione Italy, ai pad. 1-3, è stata animata dalle regioni italiane. Lazio e Sicilia, sono tornati ad esporre dopo un periodo di assenza aggiungendosi così a Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e. Sardegna.

Nella sezione World, pad. 2-4, erano presenti fra gli altri i paesi del Mediterraneo, in testa Libia, Tunisia, Algeria e Marocco e per la parte Europea non potevano mancare Grecia, Cipro e le Isole Spagnole.

Tanti gli eventi che hanno intrattenuto gli ospiti. Il popolo dei viaggiatori è solito darsi appuntamento alla Bit, per raccogliere informazioni e preparare al meglio i propri viaggi. Non solo intrattenimento, la Bit è da sempre un momento per fare il punto sull’andamento del turismo, quindi sono state più di 70 le manifestazioni organizzate dagli operatori.

Casa Tunisia (nella foto qui sopra)

Usi, costumi e tradizioni: il turbante in poche mosse.

Fra i paesi asiatici sono intervenuti la Corea del Sud, il Giappone, l’India e la Thailandia.

Thailandia (nella foto qui sopra)

Presente anche il Sud America con stands dell’Argentina e del Brasile. Per il Centro-America invece si ricordano gli interventi del Messico, di Cuba e della Repubblica Domenicana.

Tango in casa Argentina.

Fra le regioni italiane lo stand della Lombardia ha attirato numerosi visitatori, con il suo ampio spazio dedicato a Milano e all’Expo’ che da maggio 2015 aprirà i battenti nella capitale lombarda, portando in città migliaia di turisti e visitatori.