Una spezia della pizza protegge dal virus intestinale

Studiando i contenuti della pizza, i ricercatori dell’Università dell’Arizona, hanno trovato che una spezia può essere un buon antidoto contro il virus intestinale che in inverno provoca diarrea, nausea e vomito.

Il carvacrolo, contenuto nell’olio di origano, durante i test di laboratorio ha dimostrato di essere un’arma efficace contro il norovirus.

La sostanza si trova anche nell’olio di timo e di maggiorana, ma non agli stessi livelli elevati.

Secondo un articolo pubblicato sul ‘Journal of Applied Microbiology’ dai ricercatori dell’University of Arizona (Usa), il carvacrolo provoca la rottura del rivestimento esterno del virus, agendo direttamente sul capside virale, lo strato di proteine che circonda l’agente patogeno.

“Il carvacrolo potrebbe essere usato come un alimento disinfettante, ma anche per nuovi disinfettanti per le superfici, in particolare in combinazione con altri agenti antimicrobici. Dobbiamo svolgere ancora alcuni studi per valutare il suo potenziale, ma abbiamo scoperto che il carvacrolo ha un modo unico di attaccare il virus, che lo rende molto interessante”, ha detto Kelly Bright, responsabile della ricerca.

Potrebbero interessarti anche...