I videogiochi possono sviluppare la materia grigia

Alcuni videogiochi potrebbero aumentare il volume della materia grigia nel cervello, secondo uno studio tedesco pubblicato sulla rivista Molecular Psychiatry.

Gli scienziati del Max Planck Institute e dell’Università di medicina St. Hedwig-Krankenhaus hanno studiato un gruppo di 23 persone che avevano giocato 30 minuti al giorno con Super Mario 64. Hanno poi confrontato l’evoluzione del loro cervello tramite una risonanza magnetica confrontandola con quella di un gruppo di controllo che non aveva giocato.

Gli scienziati hanno trovato ‘un significativo sviluppo della materia grigia’ nei cervelli dei giocatori. Questo sviluppo aveva avuto luogo “nell’ippocampo destro, nella corteccia dorsolaterale destra prefrontale e nel cervelletto.

I ricercatori hanno anche trovato che la pratica del videogioco aveva avuto un impatto importante nelle aree del cervello legate alla formazione della memoria, del pensiero strategico, del movimento nello spazio e delle capacità motorie delle mani.

Potrebbero interessarti anche...