Gatti addomesticati già 5.300 anni fa

Un nuovo studio pubblicato il 16 dicembre 2013 sulla rivista ‘Proceedings of National Academy of Sciences’ ha rivelato che ci sono tracce dell’addomesticamento dei gatti risalenti a oltre 5.000 anni fa.

Nel villaggio di Quanhucan, in Cina, i gatti vivevano vicino l’uomo in un rapporto che era reciprocamente benefico.

Per Fiona Marshall, professore di archeologia all’Università di Washington a St. Louis e co-autore dello studio, i gatti sarebbero stati attirati negli antichi borghi dagli allevamenti dei piccoli animali e dai roditori, che vivono in prossimità dei raccolti di grano immagazzinati dall’uomo.

Sembra che il vero addomesticamento del gatto, comunque, risalga all’antico Egitto, a 4.000 anni fa. Tuttavia, alcune indicazioni mostrano che le relazioni dell’uomo con i felini siano molto più antiche.

A Cipro, un gatto selvatico è stato sepolto con un uomo quasi 10.000 anni fa.

Fiona Marshall e i suoi colleghi di lavoro si sono basati per la ricerca recentemente pubblica su un lavoro fatto dal team cinese di Farshad Hu dell’Accademia delle scienze.

Quest’ultimo ha analizzato otto ossa di almeno due gatti rinvenuti nei pressi di Quanhucan.

Un team internazionale di scienziati ha trovato che cinque animali possono guarire le persone. La
Un'indagine internazionale ha trovato che alcuni suoni acuti causano le convulsioni nei gatti, specialmente in
La sanità pubblica britannica ha segnalato due casi di tubercolosi trasmessa da un gatto ai