Categorie
Cultura e Società News Viaggi

A Zurigo la vacanza parte dal “Züvenir”

Condividi

Per l’estate 2020, agli amanti del fashion e delle vacanze “originali”, la città dedica dei souvenir speciali, gli “Züvenirs“, una serie di gadget acquistabili anche online che richiamano altre destinazioni europee integrandole a Zurigo. Ciascuna delle Zü-destinazioni rappresenta lo stile di vita e le esperienze che Zurigo offre e che ricordano l’atmosfera e le attività di altre città: giornate di sole e lunghe notti estive sull’acqua a Zübiza, avventure in contatto con la natura a Zükjavik, diversità multiculturale a Züstanbul, un tocco di lusso e savoir-vire a Zü-Tropez, un mix di tradizionale paesaggio urbano e spensieratezza giovanile a Züsterdam. Coloro che ne acquisteranno uno su zuevenirs.com entro il 13 agosto, potranno partecipare a un concorso per vincere un esclusivo weekend a Zurigo.

Dopo mesi di chiusura forzata, insieme alla vita cittadina anche il turismo ha cominciato a ripartire, e Zurigo si è perfettamente attrezzata per la stagione estiva. La città accoglie viaggiatori e turisti, con un’attenzione speciale alla protezione di persone e ambienti, senza tuttavia sacrificare l’originalità degli eventi che propone, la cui variegata offerta è una delle caratteristiche della città. Le possibilità di scelta sono innumerevoli con attività a misura di ogni tipo vacanza, che la si desideri all’insegna della cultura, del buon cibo o del divertimento, da trascorrere in ambienti urbani o lacustri e in mezzo alla natura.

Coloro che cercano una vacanza culturale, a Zurigo non hanno che da scegliere a quale proposta dedicarsi. Dal 13 al 30 agosto si tiene la 41esima edizione del Zürcher Theater Spektakel, il tradizionale festival estivo di Zurigo che quest’anno, tenuto conto delle restrizioni legate alla pandemia, si terrà in un formato inedito. Gli eventi non saranno concentrati attorno al palco, ma diffusi per la città: interventi negli spazi pubblici, ascolti collettivi sul Landiwiese, un’installazione interattiva in movimento, un tour audio in barca sul lago, una mini-serie in rete, serate e DJ set. A dar vita al festival è una selezione di artisti internazionali di alto livello: coreografi, performer, poeti, musicisti. Molti dei progetti sono gratuiti, ma per ragioni di organizzazione e sicurezza è spesso necessario registrarsi in anticipo.

Nel mezzo del frenetico Distretto 4 si trova Kino Xenix, il luogo per immergersi nella vibrante cultura cinematografica zurighese. Questo piccolo cinema propone film d’autore, cinema per bambini, produzioni inedite, anteprime, discussioni con giovani talenti e registi esperti, e in estate offre anche un open air con caratteristico bar annesso.

Per gli amanti delle arti figurative, al Kunsthaus, fino all’11 ottobre, è visitabile Smoke & Mirrors, una mostra dedicata agli anni ’20 che mette in dialogo l’eterogeneità stilistica tipica dei movimenti del periodo come Bauhaus, Dada, New Objectivity, e le icone del design e dell’architettura modernisti. La mostra è un viaggio tra Berlino, Parigi, Vienna e Zurigo attraverso i molteplici media utilizzati dagli artisti del tempo, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al film.

Ma cultura significa anche cibo, e il Museum Rietberg offre ai turisti l’occasione di sperimentare entrambi. D’estate, il grande parco Rietberg che circonda il museo diventa la location perfetta per picnic all’aperto in cui gustare pasti preparati utilizzando i migliori ingredienti locali in pietanze in parte ispirate alle esposizioni in corso. Un intermezzo di ristoro da concedersi tra le visite alla collezione del museo e alle sue mostre, che al momento sono due: Life as Prince (fino al 6 settembre), una mostra di miniature indiane del XX secolo, e Javanese Shadow Theatre (fino a novembre), dedicata al tradizionale teatro delle ombre giavanesi.

Continuando sulla via del buon cibo, Zurigo non manca di proporre caratteristici luoghi dove mangiare bene divertendosi. Berg 8044 è un ristorante speciale i cui tavoli sono allestiti all’aperto direttamente sul prato: i piatti, accuratamente preparati e abbinati a un’ampia selezione di vini, vengono serviti agli ospiti in un’atmosfera unica fatta di fiori, alberi, piante, e incorniciata dall’elegante architettura rustica del ristorante.

Un altro locale estremamente suggestivo è The Nest, il bar sulla terrazza dell’hotel Storchen che regala ai suoi ospiti una magnifica vista sul fiume e sulle chiese più note di Zurigo, Grossmünster e Fraumünster, con il lago alle spalle: un panorama che mostra tutta l’essenza della città.

Proprio sul lago sono moltissimi gli eventi e le occasioni di intrattenimento e relax, ideali per gli amanti degli ambienti lacustri e delle attività acquatiche. Sulla riva est del lago di Zurigo, a soli dieci minuti dal centro città, si trova Fischers Fritz, una struttura che offre numerosi servizi: il ristorante che prepara pesce fresco del lago, la spiaggia con eleganti sedie a sdraio e servizio bar, il campeggio per i soggiorni più lunghi, le attività sportive su terra – beach volley, attrezzi per il fitness – e gli sport acquatici della Wakeboard Academy.

Per non far mancare nulla agli sportivi più fantasiosi, a Zurigo è persino possibile fare surf! Vicino alla stazione Hardbrücke, si trova Urbansurf, una struttura per il surf all’aperto proprio nel mezzo della città, dove divertirsi tra le onde è una possibilità aperta a tutti, principianti e professionisti.

Inoltre, per coloro che sono sempre alla ricerca dei luoghi più inediti e suggestivi, in città si trova la Secret Island, un’esclusiva location pop up al lago, nei pressi della stazione ferroviaria di Tiefenbrunnen. Qui si nasconde una veranda allestita sulla spiaggia, una piscina e un bar-discoteca con musica, dove sono organizzati eventi pomeridiani e serali fino al 13 agosto.

Infine, tappa obbligatoria per una vacanza all’insegna del divertimento è il Selfie Hotel, la location fuori dal comune per condividere scatti originali con i propri followers. Fino al 20 agosto, due piani del 25hours Hotel in Langstrasse sono allestiti per essere la cornice di irripetibili autoscatti, con eccentrici set, stanze con effetti speciali, luci, colori e forme per creare atmosfere uniche e divertenti. In tutti questi luoghi è possibile – e consigliata – la prenotazione anticipata per garantire un’adeguata gestione del flusso e il rispetto delle misure di sicurezza previste dal governo svizzero.