Categorie
News Notizie

Pescara, operatori sanitari: una “maratona” di manifestazioni regionali

Condividi

Per

non dimenticare gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza Covid-19;

un vero rilancio del Servizio Sanitario Nazionale che passi attraverso il riconoscimento professionale ed economico dei suoi professionisti e dipendenti.

un contratto unico tra pubblico e privato

un maggiore e tangibile riconoscimento agli Operatori che si sono spesi durante l’emergenza

un piano straordinario di assunzioni

ottenere più dignità per i lavoratori dei servizi appaltati per i quali si richiede l’applicazione del contratto della sanità NO AI LAVORATORI DI SERIE B

La FIALS, con gli operatori sanitari, ha indetto una “maratona” di manifestazioni regionali che preludono alla grande manifestazione senza precedenti che si terrà a livello nazionale.

Giovedì 25 giugno, dinanzi alla regione a Pescara in Piazza Alessandrini, per “non dimenticare” tutti i professionisti sanitari che con grande professionalità e sacrificio hanno affrontato l’emergenza pandemica in questi mesi, per “ manifestare” disagio, rabbia per la mancata considerazione di premialità e la paura per un “futuro” quanto mai incerto per il “rinnovo contrattuale”.