Categorie
Cultura e Società News

La ripartenza viaggia su due ruote

Condividi

Sempre più persone la scelgono per muoversi, soprattutto i giovani: 1 under 30 su 3 dichiara che userà la moto più spesso. È però fondamentale farlo in sicurezza, per questo seguire un corso di guida può rivelarsi utile per chi monta abitualmente in sella

Dopo mesi trascorsi a casa fra una videochiamata e l’altra, la fase 3 ha sancito l’inizio di una “nuova normalità” nella quale le strade stanno gradualmente riprendendo vita: da un’indagine del Centro Studi di Assolombarda è infatti emerso come gli spostamenti da e per i luoghi di lavoro siano aumentati del 22% già con l’avvio della fase 2. E la mobilità non solo ricomincia a crescere, ma si trasforma radicalmente: secondo un’indagine pubblicata da The Local Switzerland, sempre più persone optano per il trasporto privato e a farlo sono soprattutto i giovani, tanto che 1 under 30 su 3 dichiara che userà la moto più spesso. Complice anche l’arrivo della bella stagione, infatti, le due ruote sembrano essere fra i mezzi perfetti per affrontare questo periodo: se la bicicletta è ideale per le brevi distanze, per chi è costretto a spostarsi per tragitti più lunghi la moto può rivelarsi la soluzione migliore per muoversi in tutta sicurezza. Fra i vantaggi, come riporta Moto Journal, vi è soprattutto il fatto di contribuire a snellire il traffico dal momento che occupa 4 volte meno spazio rispetto a un’automobile e permette di ridurre di un terzo il tempo trascorso in strada. Attenzione però alla sicurezza stradale, in particolar modo al tragitto casa-lavoro che si dimostra uno dei più pericolosi: secondo i dati forniti dall’INAIL, nel primo semestre del 2019 gli incidenti in itinere sono aumentati del 2,3% rispetto all’anno precedente, passando da 46.718 a 47.788, circa 131 al giorno. Allora ecco che per ripartire nel segno della sicurezza scende in campo BikerX, scuola di guida sicura nata nel 2019, che dal 13 giugno riaprirà le porte presso l’Autoscuola Gatti di Reggio Emilia. E i numeri mostrano come biker e aspiranti tali non vedano l’ora di salire in sella: le iscrizioni ai corsi crescono, infatti, del 15% e sono oltre 50 i partecipanti ai programmi dedicati al conseguimento della patente A, registrando un vero e proprio boom di richieste nella fascia d’età 16 – 40 anni.

“Gli incidenti in itinere rientrano purtroppo tra i problemi più frequenti nel campo della mobilità e non vanno assolutamente sottovalutati – spiega Eliana Macrì, presidente di BikerX – Per questo motivo la nostra scuola, supportata da un team di esperti, organizza corsi di guida sicura, sensibilizzando sul tema della sicurezza stradale e sulle principali norme da rispettare. Queste lezioni rappresentano anche un valido strumento per mettere alla prova le proprie capacità, soprattutto concentrazione e controllo, in modo da ripartire in sella senza alcun timore. Non solo chi già possiede la patente, particolare attenzione è posta anche su chi si affaccia per la prima volta al mondo delle due ruote: sono oltre 50 gli iscritti ai prossimi corsi in programma dedicati al conseguimento della patente A, abbiamo registrato un vero e proprio boom di richieste soprattutto nella fascia d’età dai 16 ai 40 anni”.

Tra i servizi offerti da BikerX rientrano il corso beginners dedicato ai neofiti, il corso intermediary rivolto a chi ha già macinato qualche chilometro, il corso advanced per gli esperti e il corso di preparazione all’esame per il conseguimento della Patente A. Tutti organizzati presso l’Autoscuola Gatti di Reggio Emilia, permettono ai partecipanti di testarsi sul Campo Prova, l’unico impianto stradale privato in Italia dove è riprodotto un quartiere con rotatoria, precedenze, dossi, semafori e molto altro, 50 mila m2 per esercitarsi in totale sicurezza. Annesso all’impianto, anche il piazzale omologato dalla motorizzazione di Reggio Emilia per le prove d’esame per la patente A.