Il Nobel per la Medicina Randy Schekman boicotta le riviste scientifiche

Uno dei premi Nobel per la Medicina di quest’anno, Randy Schekman, dell’Università della California Berkeley ha messo in guardia sull’affidabilità delle riviste scientifiche, in mano a una casta chiusa e non indipendente.

In un articolo, pubblicato su The Guardian, Schekman dice che bisogna liberarsi dalla tirannia delle riviste di scienza di alto livello e che il suo laboratorio boicotterà queste pubblicazioni e non invierà più articoli ad esse.

Lo scienziato, in particolare, prende di mira “Nature” e “Cell” e “Science”.

Dice anche che l’Accademia cinese delle scienze paga saporitamente gli autori di successo che scrivono nelle pregiate riviste.

Ma, il successo delle riviste è ottenuto adattando gli articoli e perseguendo i campi della scienza più trendy, con citazioni ad impatto e ad alta rilevanza mediatica.

New York – Ridurre i conflitti armati nel mondo formando i futuri leader globali di pace. È questa l’ambiziosa proposta
Provenienza, metodi di produzione e impatto sull’ambiente diventano criteri importanti da valutare nella scelta del regalo
L'immunoterapia per il trattamento del cancro rappresenta il più grande progresso scientifico del 2013, secondo