Categorie
News Tecnologia

Gli italiani ritornano a comprare prodotti Tech

Condividi

Con la fine del lockdown gli italiani ritornano a comprare prodotti Tech, anche in negozio. Nella settimana dal 4 al 10 maggio 2020 il mercato italiano della Tecnologia fa registrare un +19% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tra i comparti che crescono di più ci sono l’IT, il Piccolo Elettrodomestico e l’Air Treatment

Lunedì 4 maggio è iniziata la cosiddetta Fase 2, con l’allentamento delle misure di contenimento che per quasi due mesi hanno costretto a casa buona parte degli italiani. La riapertura ha fatto bene al mercato Tech: nella settimana dal 4 al 10 maggio 2020 le rilevazioni effettuate da GfK sul Retail Panel Weekly hanno fatto registrare una crescita del +19% a valore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Con un giro d’affari di oltre 179 Milioni di euro, è stata la settimana con il fatturato più alto da inizio anno.

Questo dato è particolarmente significativo se si considera che è il primo segnale positivo dopo otto settimane di decrescita del mercato: a partire dalla Week 11 infatti (15-21 marzo), la Tecnologia di consumo era sempre rimasta in area negativa. Durante il lockdown hanno sofferto soprattutto i punti vendita, alcuni dei quali erano rimasti chiusi per diverse settimane. Al contrario, il canale online ha fatto registrate crescite a tre cifre.

Con la Fase 2 la ripresa delle vendite riguarda tutto il mercato italiano. Nella prima settimana di maggio, infatti, il canale online continua a crescere a ritmi sostenuti (+116% a valore), ma risultano in netta ripresa anche i negozi tradizionali (-0,9%) che ritornano quasi allo stesso livello dello scorso anno. Con la fine del lockdown hanno riaperto la maggioranza dei punti vendita (97%) monitorati dal Panel Weekly GfK.

A livello territoriale, l’inizio della Fase 2 è stato particolarmente positivo al Sud e nelle Isole (+9,5%) per le vendite “in store”.

Analizzando il trend dei prodotti Tech più importanti per fatturato, ci sono molti segnali incoraggianti. Continua il trend positivo del comparto IT e Office, che era cresciuto molto anche durante il lockdown per effetto delle nuove abitudini di Home Working e Digital Learning degli italiani. Crescono in particolare i PC Portatili (+154%), i PC Desk (+38%) e i Media Tablet (+61%), con performance positive sia online che offline.

Molto positivo (sia online che offline) anche il settore del Piccolo Elettrodomestico: continuano a salire le vendite di Rasoi (+88%), che già erano cresciuti molto durante il lockdown. In netta ripresa anche le Macchine da caffè, che registrano un +13% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Un’altra categoria che non ha mai smesso di crescere è quella dell’Air Treatment (+88%) trainata dal boom delle vendite dei prodotti per l’Air Cleaning, dispositivi che purificano l’aria di casa eliminano batteri, particelle inquinanti e altre micro-sostanze tossiche.

Tra i prodotti che tornano a crescere dopo alcune settimane di flessione ci sono anche i Frigoriferi (+8,3%), i TV (+4,3%) e le Soundbar (+16,6%). Rispetto allo scorso anno, rimane ancora negativo il trend a valore degli Smartphone (-2,8%), di gran lunga il comparto più importante della Tecnologia di consumo, ma i miglioramenti rispetto alle ultime settimane sono evidenti. La ripresa delle vendite fa ben sperare anche per l’evoluzione del mercato nelle prossime settimane.