Categorie
Lifestyle News

Coronavirus, una pausa caffè in sicurezza

Condividi

Da lunedì 4 maggio è partita la cosiddetta Fase 2 che prevede dei protocolli di sicurezza, introdotti col DPCM 26 aprile 2020. Uno dei pilastri della strategia di sicurezza della “fase 2” è la comunicazione a dipendenti, clienti e consumatori. Per questo motivo, al fine di usufruire di una pausa caffè in completa sicurezza, CONFIDA – Associazione Italiana Distribuzione Automatica ha realizzato – in collaborazione con l’agenzia Madfish – la campagna #pausasicura che delinea le 5 precauzioni che gli operatori della distribuzione automatica seguono per garantire ai consumatori una #pausasicura:

  1. Garantiamo la sicurezza alimentare dei prodotti all’interno dei distributori attraverso contenitori monouso e alimenti preconfezionati
  2. Abbiamo dotato gli operatori di mascherine, guanti e gel disinfettanti
  3. Puliamo e igienizziamo i distributori automatici con appositi detergenti ad ogni rifornimento
  4. Abbiamo intensificato la sanificazione dei nostri magazzini e dei furgoni
  5. Informiamo il consumatore sulle corrette modalità di approccio al distributore

La campagna di CONFIDA continua anche con 5 semplici consigli per il consumatore finale:

  1. Recati al distributore automatico da solo ed evita assembramenti
  2. Mantieni la distanza di almeno un metro dalle altre persone
  3. Lavati le mani prima e dopo l’utilizzo del distributore automatico o usa il disinfettante
  4. Una volta prelevato il prodotto non sostare nei pressi del distributore automatico
  5. Gustati la tua pausa in piena sicurezza

“Questa ‘fase 2’ che speriamo possa portarci fuori definitivamente dall’epidemia –spiega Massimo Trapletti, Presidente di CONFIDA – è la fase della “responsabilità”, ossia saranno i nostri comportamenti individuali a fare la differenza e quindi a velocizzare l’uscita dalla crisi. I distributori automatici sono sicuri perché i nostri operatori effettuano durante i rifornimenti accurate pulizie e sanificazioni e i nostri prodotti sono monouso, all’interno della macchina. È sufficiente quindi che rispettiamo poche semplici regole che consentono di garantirci la nostra #pausasicura”.

La Fase 2 prevede la riapertura di tante aziende che per due mesi hanno dovuto sospendere l’attività, e il rientro al lavoro di 4,5 milioni di italiani. Ripartono anche i piccoli “riti” che scandiscono le giornate lavorative degli italiani come la pausa caffè ai distributori automatici, portando un po’ di sollievo anche al settore della distribuzione automatica, fortemente penalizzato dal lockdown imposto dall’epidemia da COVID-19.