Circa 44 milioni di persone affette da demenza nel mondo

Non meno di 44 milioni di persone, attualmente, sono affette da demenza nel mondo, secondo una relazione internazionale presentata al vertice di Londra sull’Alzheimer, che avrà inizio l’11 dicembre.

Il documento stima che il numero dei casi di demenza triplicherà entro il 2050, raggiungendo i 135 milioni.

Il 32% dei pazienti affetti da demenza attualmente vive nei paesi più ricchi, che appartengono al G8.
La maggioranza, il 62%, vive nei paesi a basso e medio reddito, dove l’accesso alla protezione sociale, ai servizi, all’assistenza e alla cura è molto limitato.

Entro il 2050, la percentuale dei pazienti affetti da demenza che vivono in questi paesi, se non si invetirà la rotta, sarà del 71%.

Gli autori del rapporto sottolineano che la demenza si sposterà inesorabilmente verso i paesi più poveri nei prossimi decenni.

A livello individuale, i ricercatori consigliano preventivamente di evitare il tabacco, l’obesità, l’ipertensione, il diabete, promuovendo l’attività fisica.

Potrebbero interessarti anche...