Categorie
Lifestyle Salute

Alghe e salmone contrastano acne e brufoli

Condividi

In Scozia, alcuni scienziati hanno trovato che le alghe marine potrebbero aiutare a combattere l’acne e le macchie cutanee.

Alla loro conclusione, i ricercatori scozzesi sono giunti dopo uno studio che ha mostrato come gli acidi grassi, che si trovano nelle alghe marine, possono essere efficaci contro alcuni ceppi di batteri associati con l’acne.

Acne e molte altre infezioni della pelle sono legate a ceppi di batteri non nocivi, che normalmente vivono sulla pelle, come il Propionibacterium acnes e lo Staphylococcus aureus.

I ricercatori scozzesi hanno voluto vedere se determinati acidi, come gli acidi grassi polinsaturi a lunga catena della serie n-3 (Lc-Pufa), che si trovano nelle alghe marine, nei pesci grassi e nei salmoni, hanno proprietà antibatteriche.

Lo studio, effettuato nell’Università di Stirling, in Scozia, pubblicato sulla rivista scientifica ‘Marine Drugs’, ha trovato che nelle colture batteriche, in laboratorio, gli acidi grassi erano stati efficaci nel prevenire la crescita di p. acnes e meno efficaci contro il S. aureus. Combinati con i normali trattamenti, invece, erano stati efficaci contro entrambi i batteri.

Le proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche degli acidi Lc-Pufa, adesso, stanno attirando l’attenzione di coloro che preparano trattamenti topici per le infezioni della pelle.