Categorie
Cultura e Società News Tecnologia

Cani: consulenza veterinaria gratuita online

Allo scopo di ridurre al minimo l’impatto sulle famiglie causato dalla diffusione del coronavirus, Barkyn, startup portoghese nel settore animale, estende il proprio servizio di consulenza veterinaria da remoto a tutti proprietari di cani in Italia. Obiettivo dell’iniziativa che tutte le famiglie con animali domestici possano chiarire le preoccupazioni circa la salute dei propri cani, ma senza dover uscire di casa, usando il telefono.

  • Numero per contattare i veterinari di Barkyn: 331 872 7553
  • Servizio disponibile in italiano ogni giorno dalle 10:00 alle 20:00
  • Disponibile dal 16 al 31 marzo con possibile estensione
  • Per maggiori informazioni visitare www.barkyn.it 

Oggi la popolazione italiana è costretta a rimanere in casa con accesso limitato a qualsiasi tipo di servizio. Considerato il fatto che oltre il 50% delle famiglie italiane vive con un animale domestico (fonte Censis), anche la mobilità dei proprietari dei cani è ridotta a causa della diffusione del coronavirus, ma restano le preoccupazioni e le esigenze veterinarie. “La consulenza veterinaria a distanza ora è disponibile per tutte quelle famiglie che rilevano un segno clinico anomalo nel cane o che hanno semplicemente bisogno di chiarire qualsiasi dubbio relativo alla salute del proprio animale“, afferma André Jordão,  CEO di Barkyn, che aggiunge “si tratta di un servizio già offerto da Barkyn ai propri clienti, ma visti i tempi difficili questo è il nostro contributo per tutelare la salute di tutti i cani.


Call for Vets. Il team di Barkyn si aspetta un considerevole afflusso di chiamate ed estende la richiesta di supporto a tutti i professionisti: “ai veterinari italiani disponibili ad aiutarci nella missione di offrire salute e tranquillità a tutte le famiglie con animali domestici, chiediamo di registrarsi direttamente su – barkyn2.typeform.com/to/ uvLMKq – per poi ricevere via e-mail tutti i dettagli su come poterci aiutare“.

Così come crescono le preoccupazioni sulla pandemia in corso, aumenta l’incertezza relativa al suo effetto sugli animali domestici. Daniela Leal, medico veterinario di Barkyn, ribadisce circa l’effetto di COVID-19 negli animali: “non ci sono prove scientifiche che il coronavirus (COVID-19) colpisca gli animali domestici, pertanto ad oggi essi possono essere esclusi in quanto portatori dell’infezione. Ad ogni modo, ancora una volta, si raccomandano alcune precauzioni essenziali, come lavarsi le mani ogni volta che si entra in contatto con il proprio cane, evitare il contatto dell’animale con persone infette, coprire la bocca con un fazzoletto per tossire o starnutire, infine evitare che il cane frequenti spazi in presenza di molte persone” e conclude nella maniera più assoluta non abbandonate i vostri animali”.