Dalla Piazza Rossa di Mosca, sarà rimosso il baule gigante firmato Louis Vuitton, dopo le numerose proteste giunte dai deputati locali, da vari settori della società civile e dall’amministrazione del Cremlino.

Il baule marrone e giallo, alto nove metri e lungo trenta, che porta la sigla LV e due fasce con i colori della bandiera russa, troneggia da dieci giorni sul luogo classificato dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

Il padiglione era una delle iniziative per il 120 ° anniversario del centro commerciale Gum. Dal 2 dicembre al 19 gennaio, doveva anche inaugurare un’esposizione di bauli Vuitton appartenuti nel corso della storia a varie celebrità.

I profitti dovevano essere donati alla fondazione della modella Natalia Vodianova, Naked Hearts, in favore dei bambini disabili.

(Foto Afp)