Categorie
Lifestyle

A San Valentino vince il brinner

Condividi

A San Valentino, sorprendere pare che sia la parola d’ordine per ogni innamorato. Così, tra la classica cena a lume di candela o il pranzo fuoriporta,  una coppia italiana su 5 scegli il Brinner (breakfast+dinner), una sorta di apericena realizzato con sapori tipici della colazione.

E’ quanto emerge da un’indagine di WMF, brand tedesco specializzato in prodotti e elettrodomestici da cucina, condotta tra 600 coppie italiane. Nel dettaglio, a indicare il brinner come pasto per festeggiare in modo originale San Valentino a casa è stato il 22,5% degli intervistati. Tra i motivi della scelta, oltre l’originalità, c’è soprattutto la volontà di sorprendere il partner (39%), mettere alla prova la propria creatività in cucina (28%), la maggior semplicità di preparazione (21%), infatti il brinner non ha regole o un numero di portate da rispettare.

Largo dunque alla creatività e alla complicità tra i fornelli per festeggiare un San Valentino tutto da gustare, in armonia, con il proprio partner. E per far sì che sia tutto perfetto, WMF ha pensato di ideare con lo chef Valerio Braschi, il più giovane vincitore di Masterchef Italia, un’inedita tartare di gamberi rossI adatta a ogni tipo di pasto, anche per il Brinner, e di metterla a disposizione di tutti gli innamorati sui propri canali social e sul suo blog.

La tartare di gamberi rossi condita con una salsa al lampone e accompagnata da una coleslaw alla mela, olio al basilico e maionese di gamberi. Nemmeno a dirlo, il risultato è un appetitoso piatto dove domina il colore rosso, simbolo dell’amore e della passione.

 

La Ricetta:

– Pulire i gamberi rossi, eliminando la testa.

– Per la maionese: frullare la testa, privata degli occhi (contenenti acido fenico, che darebbero amaro al piatto), aggiungere un goccio d’acqua gassata, un filo d’olio extravergine e montare aggiungendo olio di semi.

– Setacciare la maionese.

– Pulire i gamberi rossi anche dal carapace e condirli con olio extravergine, infine tritarli grossolani.

– Frullare i lamponi con un goccio di olio extravergine d’oliva e condirli con un pizzico di sale.

– Tritare finemente la mela e i 2 cavoli cappucci e condirli con lo yogurt greco, la senape, il sale, il pepe e un filo d’olio extravergine, lasciandoli marinare in frigo per almeno 1 notte.

– Bollire il basilico per 1 minuto, raffreddarlo subito in acqua fredda e frullarlo con olio extravergine, ottenendo un composto liscio.

– Impiattare l’insalata di cavolo, adagiarci sopra i gamberi rossi battuti, la salsa di lamponi, l’olio al basilico e qualche fiore edile.