Categorie
In evidenza Lifestyle Salute

Il nuovo coronavirus infetta poco i bambini

Condividi

I casi dei bambini infettati dal nuovo coronavirus cinese sono stati rari. L’età media dei pazienti che si sono ammalati è compresa tra i 49 e i 56 anni, secondo un rapporto pubblicato sul Journal of American Medical Association.

Un bambino di 10 anni si è recato a Wuhan, in Cina, epicentro dell’epidemia, con la sua famiglia. Al ritorno a Shenzhen, sempre in Cina, gli altri membri della famiglia infetti (36 – 66 anni), hanno sviluppato febbre, mal di gola, diarrea e polmonite. Anche il bambino ha riportato i segni della polmonite virale, ma nessun sintomo esteriore.

Alcuni scienziati sospettano che questo sia tipico dell’infezione da coronavirus nei bambini.

“È certamente vero che i bambini possono essere infettati in modo asintomatico o avere un’infezione molto lieve”, ha affermato la dott.ssa Raina MacIntyre, epidemiologa dell’Università del New South Wales a Sydney, che ha studiato la diffusione del nuovo coronavirus.

Anche nelle epidemie di Mers in Arabia Saudita nel 2012 e in Corea del Sud nel 2015 la maggior parte dei bambini infettati non ha mai sviluppato sintomi.

Nessun bambino è morto durante l’epidemia di Sars nel 2003.

In entrambe le patologie, i bambini hanno avuto meno probabilità di essere ricoverati in ospedale o di aver bisogno di ossigeno o di altri trattamenti, hanno scoperto i ricercatori.

I bambini di età superiore ai 12 anni avevano sintomi molto simili a quelli degli adulti.

Non è insolito che i virus scatenino solo lievi infezioni nei bambini e malattie molto più gravi negli adulti. La varicella, ad esempio, può essere in gran parte irrilevante nei bambini ma catastrofica negli adulti.

Gli adulti possono essere più sensibili perché hanno maggiori probabilità di avere altre malattie, come diabete, ipertensione o malattie cardiache, che indeboliscono la loro capacità di evitare le infezioni.

L’immunità innata del corpo, fondamentale per combattere i virus, si deteriora anche con l’età, e in particolare dopo la mezza età.