L’animale più vecchio del mondo ha 507 anni

L’animale più vecchio del mondo è vissuto 507 anni. Il vecchissimo mollusco era stato trovato nel 2006 ed è stato chiamato Ming dai ricercatori della Bangor University, nel Regno Unito, che accidentalmente l’avevano ucciso.

I ricercatori lo avevano scoperto in Islanda.

Ming era un mollusco bivalve, animale conosciuto anche come mollusco dell’oceano.

Per verificare l’età di Ming, i ricercatori hanno contato gli anelli formatisi sul suo guscio. Proprio come gli anelli che si possono contare sui ceppi degli alberi al fine di determinarne l’età, gli anelli che si formano sui gusci delle vongole indicano l’età del mollusco.

Gli anelli si formano all’interno e all’esterno dell’animale, ma, a volte, gli anelli esterni sono usurati e difficili da contare.

I ricercatori sul guscio di Ming avevano contato 405 anni, ma con metodi di datazione più sofisticati sono riusciti a stabilire che aveva 507 anni.

I ricercatori hanno chiamato l’animale Ming perché sarebbe nato nel 1499, all’epoca della dinastia cinese Ming.

Prima di Ming, il titolo di animale più vecchio del mondo era detenuto da un altro mollusco dell’Islanda, vissuto 374 anni.

Nell’ambito del progetto di educazione nutrizionale Nutripiatto arrivano le raccomandazioni di SIPPS (Società Italiana di
L'invecchiamento è uno dei processi biologici più importanti che colpiscono il corpo, ma rimane relativamente
Aumentano le diagnosi tardive di Hiv in Italia: l'incidenza più alta è stata osservata tra