Categorie
In evidenza Lifestyle Salute

Insufficienza cardiaca, il diabete mellito è di per sé un fattore di rischio

Condividi

Il diabete mellito può essere un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo dell’ insufficienza cardiaca, secondo un nuovo studio che ha dimostrato come, anche senza un’anomalia strutturale cardiaca, i pazienti diabetici hanno maggiori probabilità di arresto cardiaco.

I ricercatori della Mayo Clinic, un centro medico accademico con sede negli Stati Uniti, hanno seguito 116 adulti con diabete e 232 soggetti come gruppo di controllo, per un periodo di 10 anni, e hanno scoperto che un quinto di quelli con diabete mellito aveva sviluppato l’insufficienza cardiaca, indipendentemente da altre cause, come la disfunzione diastolica, rispetto al 10% di chi era senza diabete.

Lo studio ha concluso che il diabete mellito da solo è un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo dell’insufficienza cardiaca.

“La nostra speranza è che questo studio fornisca una solida base per ulteriori indagini sul diabete e sull’insufficienza cardiaca”, ha affermato il co-autore dello studio, sulla rivista Mayo Clinic Proceedings.