Gli alimenti trasformati favoriscono ansia e depressione

Le persone che seguono una dieta occidentale standard, che include alimenti altamente trasformati e zuccheri aggiunti, hanno maggiori rischi di sviluppare ansia e depressione. Una dieta salutare può migliorare la salute mentale e aiutare a trattare o prevenire determinate malattie.

La psichiatria nutrizionale, che alcuni chiamano psiconutrizione, è un nuovo campo di studio incentrato sull’effetto della dieta sulla salute mentale. Un articolo pubblicato dalla Proceedings of the Nutrition Society dice che più una persona segue da vicino una dieta occidentale, con i suoi alimenti altamente trasformati, più è a rischio di depressione e ansia. Le persone che seguono una dieta mediterranea, d’altra parte, sembrano avere meno probabilità di avere problemi di salute mentale.

I ricercatori dell’Istituto di Psichiatria del King’s College di Londra, nel Regno Unito, hanno studiato esattamente come la nutrizione potrebbe influenzare la salute mentale. Hanno concentrato la loro ricerca sugli effetti della dieta sull’ippocampo.

L’ippocampo è un’area del cervello che genera nuovi neuroni in un processo chiamato neurogenesi. La ricerca ha collegato la neurogenesi nell’ippocampo all’umore e alla situazione cognitiva di una persona.

Le esperienze stressanti riducono la neurogenesi nell’ippocampo, mentre i farmaci antidepressivi sembrano promuovere questo processo. I fattori che possono influenzare negativamente la neurogenesi negli adulti includono: l’invecchiamento, lo stress ossidativo, le diete ricche di grassi e zuccheri, l’alcool, gli oppioidi.

Gli alimenti e le abitudini salutari che favoriscono la neurogenesi sono invece le diete che includono gli acidi grassi polinsaturi , la curcumina e i polifenoli, oltre alle diete che soddisfano il fabbisogno calorico senza che si mangi troppo. Utili sono l’esercizio fisico e l’apprendimento di cose nuove.