Categorie
In evidenza Lifestyle Salute

Calcoli, una nuova combinazione di farmaci

Condividi

Una nuova combinazione di farmaci potrebbe porre fine al dolore causato dai calcoli renali rilassando il corpo, per consentire ai grumi dolorosi di passare più agevolmente.

Il piano di trattamento standard prevede l’assunzione di antidolorifici e l’attesa del passaggio dei calcoli attraverso l’uretra, processo che può essere estremamente doloroso e richiedere fino a 10 giorni.

Tuttavia, i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology hanno scoperto una combinazione di due farmaci in grado di rilassare l’uretere, che collega i reni alla vescica, dando ai calcoli più spazio per passare.

Il trattamento, efficace nei modelli animali, sarebbe il primo nuovo trattamento per i pazienti con calcoli renali, in 40 anni.

Mentre l’intervento chirurgico è raccomandato per i calcoli più grandi, nella maggior parte dei casi sono prescritti antidolorifici.

Il team ha studiato 18 farmaci usati per l’ipertensione, il glaucoma e altre condizioni infiammatorie.

L’esperimento ha rivelato che due farmaci sono molto efficaci: la nifedipina, un calcio-antagonista che cura l’ipertensione e un inibitore ROCK (rho chinasi) che tratta il glaucoma.

Il team ha quindi testato i farmaci nei suini, prima negli ureteri rimossi dagli animali,  con risultati positivi, poi nei suini vivi, con risultati ancora più positivi.

Hanno scoperto che, dopo aver somministrato i farmaci direttamente all’uretere usando uno strumento simile a un catetere, i maiali avevano a malapena contrazioni ureterali.

Inoltre, i ricercatori non hanno rilevato i farmaci nel flusso sanguigno dei suini, suggerendo che i prodotti sono rimasti localizzati nell’uretere, riducendo il rischio di effetti collaterali.

I calcoli renali sono costituiti da cristalli duri che si accumulano nei reni quando ci sono troppi rifiuti solidi nelle urine e non abbastanza liquido per lavarli.

Le diete più povere, più ricche di zuccheri e la diminuzione dell’attività fisica favoriscono lo sviluppo dei calcoli.