Categorie
Cultura e Società Notizie

Lavoro, Macerata: maggiori opportunità nella tecnologia

Condividi


Macerata seconda provincia, che da sola raccoglie il 25% delle offerte

  • Terziario e servizi alle imprese, TLC e Consulenza manageriale e revisione i settori con maggiori opportunità
  • Produzione e Qualità, Vendite e Artigianato le categorie professionali più ricercate

Milano – Nei primi sei mesi del 2019 su InfoJobs, piattaforma numero uno in Italia per la ricerca di lavoro online, sono state pubblicate circa 5.000 offerte di lavoro nelle Marche, principalmente concentrate nella provincia di Ancona. I dati emersi dall’Osservatorio InfoJobs primo semestre 2019 registrano infatti che nel capoluogo marchigiano si concentra oltre un terzo delle offerte di lavoro della regione con il 34% delle richieste, seguita da Macerata (25%) e Pesaro  Urbino (21%). Completano la rosa delle città Ascoli Piceno con l’11% e Fermo con il 9%.

 

 

I settori più attivi: servizi alle imprese e tanta tecnologia

Secondo l’Osservatorio InfoJobs, nelle Marche nei primi sei mesi di quest’anno il settore dove le aziende sono più attive nella ricerca di personale è quello del terziario con Servizi alle Imprese che da solo cuba il 38,8% delle offerte. Seguono Telecomunicazioni a conferma di un crescente interesse nei confronti della tecnologia e dell’innovazione e Consulenza manageriale e revisione, mentre al quarto posto troviamo il mondo del Retail.

 

 

Le categorie professionali più cercate sono legate alla produzione e al commercio

 

Per quanto riguarda le categorie professionali più ricercate nella prima metà di quest’anno, al primo posto troviamo Produzione e Qualità con il 22,5% del totale, seguito da Vendite (13%) e Artigianato (10,5%). Insieme, queste 3 categorie raggruppano quasi la metà delle offerte. Seguono poi al quarto e quinto posto Commercio al dettaglio, GDO, retail (10%) e Amministrazione e contabilità (6%).

 

 

L’identikit di chi cerca lavoro: largo ai giovani, Millennials in testa 

A livello nazionale, il profilo di chi è alla ricerca di una nuova professione è contraddistinto dalla giovane età e da un buon livello di istruzione: il 61% dei candidati ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni, il 63% ha un diploma o una laurea. Più in dettaglio, il 35,7% dei candidati iscritti alla piattaforma InfoJobs nel 2019 appartiene alla generazione dei Millennials (dai 26 ai 35 anni), segue il 25,4% fatto di giovanissimi under 26. La fascia che va dai 36 ai 45 anni con il 22,2% delle candidature è davanti al 13,4% dei 46-55 e al 3,2% degli over 55.

Per quanto riguarda la formazione, il diploma di maturità rimane il titolo più conseguito (41% dei candidati). Il 22% dei candidati ha una laurea, triennale o magistrale, e il 3,5% un dottorato.