Molestie sessuali sul 10% delle ragazze della Generazione Z

Il 10% delle ragazze della Generazione Z, cioè nate tra la seconda metà degli anni ’90 e la fine degli anni 2000, dichiara di aver subito molestie sessuali e il 32% ha ricevuto commenti non graditi a sfondo sessuale online, il 7% ha subìto rispettivamente stalking e ricatti o minacce relative alla circolazione di proprie foto/video a sfondo intimo, mentre l’8,4% ha ricevuto minacce di violenzaPiù della metà delle ragazze ha ricevuto commenti volgari online sul proprio corpo, una circostanza che le ferisce e offende esattamente come se fossero avvenute al di fuori della rete e le ragazze costituiscono il bersaglio principale e sono più esposte dei maschi agli attacchi e alle discriminazione di genere sulla rete.

È quanto emerge dall’allarmante fotografia scattata da Terre des Hommes e ScuolaZoo sulla Generazione Z, diffusa in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne (25 novembre), attraverso i nuovi dati dell’Osservatorio Indifesa, una grande indagine realizzata su oltre 8mila ragazzi e ragazze delle scuole secondarie in tutta Italia su violenza, discriminazioni e stereotipi di genere, bullismo, cyber-bullismo e sexting.

Nonostante questi dati preoccupanti vediamo anche una crescente consapevolezza da parte dei giovanissimi sul tema della violenza di genere: il 92% degli intervistati si dice propenso a impegnarsi in prima persona per combattere la violenza”, dichiara Paolo Ferrara, Responsabile Comunicazione di Terre des Hommes. “Per questo abbiamo dato vita al Network indifesa, un progetto che sta coinvolgendo migliaia di ragazzi in tutta Italia attraverso una rete di webradio scolastiche e giovani ambasciatori, per dare voce a quelli che saranno gli adulti del futuro, per intervenire alla radice, crescendo cittadini consapevoli e attivi. L’Osservatorio è parte integrante del progetto”.

ll digiuno intermittente ha guadagnato popolarità negli ultimi anni come strumento per preservare la salute
In occasione del 25 novembre, la Giornata Mondiale Contro la Violenza Sulle Donne, Real Time e