Contaminazione da clorpirifos nelle scuole di Sabaudia

Roma – Con una interrogazione parlamentare le onorevoli Cunial, Benedetti, Giannone e Vizzini del Gruppo Misto hanno chiesto ai ministri della Salute, dell’Ambiente e dell’Istruzione chiarimenti e informazioni in merito alle iniziative che il Governo intende adottare per fare luce sul grave problema della contaminazione da clorpirifos (un pericoloso pesticida) nelle scuole di Sabaudia (LT), verificando le dinamiche e le cause di una situazione pericolosa per la salute dei bambini, come aveva denunciato il WWF nelle settimane scorse.

Il WWF sottolinea l’urgenza di prevedere il divieto totale di utilizzo di fitofarmaci o biocidi, che contengono sostanze chimiche di sintesi pericolose per la salute umana e per l’ambiente nelle aree frequentate da soggetti vulnerabili come bambini, donne in gravidanza e anziani. Lo strumento, a portata di mano del Governo, per introdurre questo divieto di utilizzo nella manutenzione ordinaria del verde pubblico e nelle disinfestazioni (pratica diffusa per il contrasto delle zanzare), stabilendo anche regole severe in caso di deroghe motivate solo da reali emergenze fitosanitarie, è il Piano di Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei fitofarmaci, che i ministeri competenti stanno revisionando dopo la consultazione pubblica che ha avuto termine il 15 ottobre scorso.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.