Categorie
In evidenza Lifestyle Salute Scienza

La cartilagine umana si rigenera

Condividi

Gli umani hanno una capacità di rigenerazione, simile a quella delle salamandre e del pesce zebra, nel far ricrescere la cartilagine delle articolazioni, secondo nuove ricerche.

Un nuovo studio, pubblicato su Science Advances, ha identificato un meccanismo di riparazione nell’uomo, che sembra essere più robusto nelle articolazioni della caviglia e meno nei fianchi.

I ricercatori affermano che la scoperta potrebbe potenzialmente portare a trattamenti per l’artrosi.

La professoressa Virginia Kraus dei dipartimenti di Medicina, Patologia e Chirurgia Ortopedica del Duke University Medical Center in America, autore senior dello studio, ha detto “che la comprensione di questa capacità rigenerativa, simile a quella di una salamandra, nell’uomo… potrebbe fornire le basi per nuovi approcci da utilizzare per riparare i tessuti articolari e possibilmente gli interi arti umani”.

Lo studio dice che la cartilagine nelle caviglie è giovane, nel ginocchio è di mezza età e nei fianchi è vecchia.

Questa correlazione tra l’età della cartilagine umana e la sua posizione nel corpo si allinea con il modo in cui si verifica la riparazione degli arti in alcuni animali.

Gli scienziati affermano che la loro scoperta suggerisce anche perché le lesioni dell’anca e del ginocchio impiegano più tempo a guarire e spesso sono colpite dall’artrite.

I ricercatori hanno anche scoperto che le molecole chiamate microRNA regolano questo processo e sono più attive negli animali che sono noti per la riparazione di arti, pinne o coda, tra cui salamandre, pesce zebra, pesci d’acqua dolce africani e lucertole.