L’aspirina riduce i danni dell’inquinamento atmosferico

Un nuovo studio per la prima volta ha scoperto che i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’aspirina, possono ridurre gli effetti negativi dell’esposizione all’inquinamento atmosferico sulla funzione polmonare.

Un team di ricercatori della Columbia Mailman School of Public Health, Harvard Chan School of Public Health, Boston University School of Medicine ha pubblicato i risultati del nuovo studio sull’American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine .

I ricercatori hanno analizzato i dati di 2.280 uomini di Boston sottoposti a dei test per determinare la loro funzione polmonare.
Hanno scoperto che l’uso di qualsiasi FANS aveva quasi dimezzato l’effetto delle polveri sottili sulla funzione polmonare.

La maggior parte delle persone nello studio aveva usato l’aspirina.

Mentre il meccanismo è sconosciuto, i ricercatori ipotizzano che i FANS mitighino l’infiammazione causata dall’inquinamento atmosferico.

Uno studio precedente aveva scoperto che le vitamine del gruppo B possono anche svolgere un ruolo nel ridurre l’impatto sulla salute dell’inquinamento atmosferico.

Potrebbero interessarti anche...