Muore dopo essere stata beccata da un gallo

Una donna australiana di 76 anni è morta dissanguata dopo che un gallo le aveva beccato una gamba. La tragica morte ha spinto i medici a descrivere su Forensic Science, Medicine and Pathology una condizione estremamente comune dei vasi sanguigni che spesso arriva con l’età.

L’attacco ha avuto luogo in una proprietà rurale dell’Australia meridionale, mentre la donna anziana stava raccogliendo delle uova dal suo pollaio. Una beccata aggressiva da parte del gallo le ha provocato una emorragia e un collasso.

L’autopsia in seguito ha rivelato due ferite nella sua gamba sinistra inferiore, una delle quali era proprio sopra una vena varicosa.

Le vene varicose sono vasi sanguigni indeboliti o danneggiati, con valvole che non funzionano correttamente, quindi il sangue fatica a tornare efficacemente al cuore.

Quando la donna si è resa conto che stava sanguinando, ha cercato di attirare l’attenzione di suo marito.

Lasciando una scia di sangue si è diretta a casa, ma è crollata sul vialetto ed è morta prima che arrivasse l’aiuto.

Secondo quanto riferito, la donna deceduta era in sovrappeso, aveva una storia medica di ipertensione e di diabete. Le sue vene varicose erano state operate in passato, ma la condizione era abbastanza grave tanto che aveva difficoltà a camminare.

Le vene varicose sono una condizione clinica cronica che di solito è benigna. Casi gravi, tuttavia, possono portare a gravi ripercussioni se non trattati. Quando una vena varicosa si rompe, può causare sanguinamento arterioso e una grave emergenza medica, che può essere fatale.

La morte per emorragia dovuta a una rottura varicosa è comunque rara.

Le vene varicose più piccole di solito non sono un problema, ma se la condizione è più grave, ci sono varie opzioni di trattamento , alcune delle quali sono meno invasive di altre.

Negli anziani le vene varicose sono vulnerabili a lesioni da traumi relativamente minori.

Gli autori dello studio sulla donna australiana descrivono anche un esempio simile, comunicato loro da un collega medico, in cui un gatto di casa aveva graffiato la parte inferiore della gamba di una persona, causandole un sanguinamento incontrollabile e infine fatale.

Non sempre quando si viaggia si conoscono le buone maniere a tavola dei vari paesi.
Utilizzare delle zanzare infettate con Wolbachia, un batterio naturale degli insetti (innocuo per l'uomo), che
Qualche giorno fa, James Harrison,  "l'uomo con il braccio d'oro" ha dato la sua ultima