Bambini: il Ritalin influenza lo sviluppo del cervello

Il Ritalin, ampiamente usato per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), sembra influenzi lo sviluppo della sostanza bianca nel cervello dei bambini.

Secondo uno studio della UMC di Amsterdam, locatie AMC, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Radiology, questo effetto non è stato riscontrato negli adulti.

Il metilfenidato, venduto con i marchi Ritalin e Concerta, è spesso prescritto per l’ADHD ed è efficace in circa l’80% dei casi, ma fino ad ora, si sapeva poco sugli effetti del farmaco sullo sviluppo del cervello.

Ora emerge che provoca un aumento della sostanza bianca, gli speroni delle cellule nervose che sono importanti per l’apprendimento, le capacità motorie e la comunicazione tra le parti del cervello.

“Non è chiaro se questo effetto sia favorevole o sfavorevole”, spiega il leader del progetto, il prof. Liesbeth Reneman. “È chiaro che il Ritalin cambia le cose nel cervello. Il modo esatto in cui dovremmo interpretarlo è materiale per ulteriori ricerche “.

Il consiglio dell’esperto è, comunque, quello di usare il medicinale solo se è veramente necessario.

LO STUDIO

Per lo studio, 59 ragazzi e 49 uomini adulti con diagnosi di ADHD ma senza aver ancora utilizzato farmaci, hanno ricevuto il Ritalin o un placebo, per 16 settimane. Prima e dopo l’intervento, la sostanza bianca del loro cervello è stata determinata usando una risonanza magnetica.

Potrebbero interessarti anche...