Composto del vino rosso contro la depressione e l’ansia

Alcuni ricercatori hanno trovato che un composto presente nel vino rosso può curare la depressione e l’ansia.

Il resveratrolo contenuto nel vegetale ha effetti anti-stress bloccando l’espressione di un enzima che controlla lo stress nel cervello.

“Il resveratrolo può essere un’alternativa efficace ai farmaci per il trattamento dei pazienti affetti da depressione e disturbi d’ansia”, ha affermato Ying Xu, professore associato, dell’Università di Buffalo, negli Stati Uniti.

I risultati del nuovo studio, pubblicati sulla rivista Neuropharmacolog, hanno fatto luce su come i processi neurologici siano influenzati dal resveratrolo, un composto che ha numerosi benefici per la salute e che si trova nella buccia e nei semi di uva e in alcune bacche.

La ricerca ha anche scoperto la relazione del composto con la fosfodiesterasi 4 (PDE4), un enzima influenzato dall’ormone dello stress, il corticosterone, che era sconosciuta.

Il corticosterone regola la risposta del corpo allo stress. Troppo stress, tuttavia, può portare a quantità eccessive dell’ormone che circola nel cervello e, quindi a depressione o ad altri disturbi mentali.

La ricerca ha rivelato che la PDE4, indotta da quantità eccessive di corticosterone, provoca un comportamento simile alla depressione e all’ansia, abbassando l’adenosina monofosfato ciclico, un messaggero chimico che controlla il sistema ormonale e nervoso.

Il resveratrolo ha mostrato effetti neuroprotettivi contro il corticosterone inibendo l’espressione della PDE4.

La ricerca pone le basi per l’uso del composto in nuovi antidepressivi.

Secondo i ricercatori, sebbene il vino rosso contenga resveratrolo, sconsigliano di consumarlo, poiché l’uso eccessivo di alcol mette a rischio la salute.

Un bicchiere di vino rosso equivale a un'ora in palestra e aiuta a dimagrire, secondo
Un po' di buon vino e un po’ di cioccolato aiutano a combattere le rughe
Un bicchiere di vino rosso o un tè verde, secondo una nuova ricerca fatta dall'Università