Auto storiche, appuntamento domenica 28 Luglio a Bobbio

Velocità, precisione e tecnologia: sono tre elementi che contraddistinguono l’automobilismo, classificandolo come uno sport emozionante in grado di appassionare una fascia di spettatori ampia e universale. Ma sono anche caratteristiche fondamentali nell’oftalmica, dove la ricerca fa costantemente passi da gigante, studiando soluzioni sempre più evolute e ideando lenti e trattamenti di ultima generazione, che sappiano coniugare il massimo comfort visivo a caratteristiche tecniche ed estetiche di alto livello.

Da sempre impegnata nella promozione dei dépistage per il benessere visivo, anche quest’anno Galileo affianca Valsangone Promotion sponsorizzando la 5a edizione del Trofeo Nord-Ovest con l’obiettivo di promuovere la buona visione a vantaggio anche della sicurezza stradale. Galileo premierà i 12 “driver” vincitori delle classifiche con 12 coppie di lenti da vista monofocali o progressive, chiare o fotocromatiche Transitions Xtractive, dotate del trattamento Neva Max UV Night Drive Boost: l’antiriflesso premium specifico per la guida che minimizza l’abbagliamento notturno. Resistente ai graffi, antistatico, idrorepellente e oleo-fobico, facilita la pulizia delle lenti e fornisce una visione nitida durante il giorno ottimizzando le performance in visione notturna, soprattutto alla guida. Al volante, infatti, gli occhi sono sottoposti a un continuo stress dovuto a cambi rapidi e frequenti della messa a fuoco, luci e riflessi, condizioni atmosferiche non ottimali. Grazie alle lenti da vista Galileo Night Drive Boost con Reflect Control Technology gli occhi sono protetti dall’abbagliamento notturno, migliorando la visibilità.

Vedere bene è uno dei fattori che incidono principalmente sulla qualità di vita delle persone ed è una condizione fondamentale per una maggiore sicurezza stradale, per piloti e automobilisti diventa una regola di vita.

Con la gara di domenica 28 luglio – organizzata a Bobbio dal Club Veicoli Storici di Piacenza – il Trofeo Nord-Ovest giunge alla quinta di nove tappe che attraversano quattro regioni italiane (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna), partendo da Vizzola Ticino (VA), fino ad arrivare a Casale Corte Cerro/Omegna (VB).
La premiazione finale si terrà poi a febbraio 2020 in occasione di AutomotoretròSalone Internazionale dell’auto d’epoca – in scena al Ligotto Fiere di Torino.

Roma – Proseguono i lavori per la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia, riunita fino
Una delle cose significative che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie
È stato appena pubblicato sul New England Journal of Medicine uno studio epidemiologico retrospettivo condotto
Disponibile da novembre nei centri medici Cerba HealthCare l’analisi su 34 geni, affiancata dalla valutazione