L’app per la diagnosi dell’arterite temporale

Roche ha sviluppato un’applicazione diagnostica rivolta ai medici di base, ai geriatri, agli specialisti di medicina interna, ai reumatologi, agli oftalmologi e neurologi che aiuta a rilevare i sintomi associati all’arterite a cellule giganti (GCA) per evitare complicazioni gravi come la cecità .

L’applicazione indica anche quali test devono essere eseguiti per la diagnosi di questa malattia e come i risultati debbano essere interpretati.

Sintomi come mal di testa o dolore alla mandibola, febbre o stanchezza, se si verificano nel paziente, possono essere inseriti in  una mappa con domande per generare un algoritmo con il risultato della valutazione.

Questa iniziativa è stata realizzata nell’ambito del programma di formazione continua GICAM, che cerca di conoscere la situazione attuale dell’ACG per quanto riguarda la diagnosi, il trattamento e il follow-up dei pazienti.

L’ACG, anche nota come arterite temporale (TA), è una malattia potenzialmente letale e colpisce di solito la popolazione oltre i 50 anni, ed è più frequente tra le donne. Inoltre, di solito è difficile da diagnosticare a causa della variabilità dei suoi sintomi. Tra le sue principali complicanze ci sono cecità, aneurisma o ictus.

Attualmente, il trattamento per questi pazienti è limitato all’uso di dosi steroidee, tuttavia, queste non sempre mantengono il controllo della malattia a lungo termine e possono avere gravi effetti collaterali. La complessità dei sintomi della patologia porta questi pazienti da reumatologi, neurologi e oftalmologi. Pertanto, una delle principali sfide che si presenta è la formazione degli operatori sanitari per una corretta diagnosi.

In questo senso, Miguel Angel Gonzalez-Gay, Responsabile di Reumatologia presso l’Università Hospital Marqués de Valdecilla (Santander) e Norberto Ortego, capo di Medicina Interna dell’Ospedale Universitario di San Cecilio (Granada), hanno concluso che è importante fare una diagnosi precoce per stabilire un trattamento corretto ed evitare future gravi complicanze.

Potrebbero interessarti anche...