Nuovo farmaco, potrebbe eliminare l’HIV

Alcuni ricercatori dicono di essere riusciti a rimuovere l’HIV dal DNA di alcuni topi, un risultato che gli scienziati ritengono sia un primo passo verso la messa a punto di una cura per gli esseri umani.

Un nuovo studio della Temple University e del Centro medico dell’Università del Nebraska, ha utilizzato un farmaco antivirale in combinazione con uno strumento di editing genetico chiamato CRISPR che può, appunto, modificare i geni.

I ricercatori hanno eliminato l’HIV in 9 dei 23 topi modificati in modo che il loro sistema immunitario mimasse meglio quelli degli umani.

Una volta letale, l’HIV può ora essere gestito con un trattamento chiamato terapia antiretrovirale. La terapia mantiene il virus sotto controllo, ma non lo elimina e costringe all’assunzione costante di farmaci.

Il nuovo farmaco sperimentale è progettato per agire più a lungo rispetto alle normali terapie, il che significa che potrà essere somministrato ogni due mesi invece che ogni giorno, se si rivelerà efficace sugli umani, come nei topi.

“U=U, Undetectable=Untransmittable, ossia Non rilevabile=Non trasmissibile. Si tratta di un’evidenza rivoluzionaria, poiché permette alle coppie
"Secondo studi recenti una persona con HIV su quattro mostra deficit di tipo cognitivo; anche
Negli ultimi anni l'inizio precoce della terapia antiretrovirale e l'uso di nuove combinazioni di farmaci,