Donne magre con grasso addominale, a rischio infarto e ictus

Anche le donne più anziane che hanno un peso sano possono avere maggiori probabilità di sviluppare malattie cardiache quando hanno del grasso in eccesso intorno alla loro pancia, rispetto a quando immagazzinano più grasso nei fianchi e nelle cosce, secondo un nuovo studio.

Mentre il sovrappeso è da tempo legato a un più alto rischio di malattie cardiache, i rischi associati al grasso in eccesso nelle persone con un indice di massa corporea normale non sono così chiari, hanno scritto i ricercatori nell’European Heart Journal.

L’attuale studio ha coinvolto 2.683 donne che erano già in menopausa, ma non avevano malattie cardiovascolari. I ricercatori hanno seguito metà delle partecipanti per almeno 18 anni.

Complessivamente, 291 donne hanno sviluppato malattie cardiache. Le donne con la maggior parte del grasso nella pancia, o una forma a “mela”, avevano avuto il 91 per cento più di probabilità di sviluppare malattie le cardiache, rispetto alle donne con una minore quantità di grasso intorno alla vita.

Il rischio era più pronunciato per le donne che avevano molto grasso sulla pancia e poco grasso sulle cosce. Queste donne avevano tre volte più probabilità di sviluppare malattie cardiache rispetto alle donne che avevano la forma opposta: le cosce più grasse e la pancia piatta.

“La forma a mela era stata associata ad un aumentato rischio cardiaco negli studi precedenti, che si riferivano principalmente all’obesità tra le persone che avevano già un problema di peso”, ha detto Qibin Qi, autore senior dello studio e ricercatore dell’Albert Einstein College di Medicina nel Bronx, New York.

“Il nostro studio ha rilevato, per la prima volta, che tra le donne in postmenopausa con indice di massa corporea normale, il grasso elevato nella pancia è associato ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, mentre l’elevato grasso delle gambe (forma a pera) è associato a ridotto rischio di malattie cardiovascolari “, ha detto Qi.

Nello studio, le donne che avevano la forma più pronunciata a “pera”, con più grasso sulle cosce, avevano il 38% meno probabilità di sviluppare malattie cardiache rispetto alle donne con una minore quantità di grasso sulla parte superiore delle gambe.

Tutte le donne nello studio avevano un indice di massa corporea sano, compreso tra 18,5 e 24,9.

Quando le donne attraversano la menopausa, possono anche sperimentare cambiamenti nella loro forma fisica e nel metabolismo, poiché più grasso viene immagazzinato intorno agli organi piuttosto che sotto la pelle, notano gli autori dello studio. La distribuzione del grasso corporeo può essere modellata dalla genetica, così come dalla dieta, dall’esercizio fisico.

Ridurre il grasso addominale, con una dieta a basso contenuto calorico e un regolare esercizio fisico può essere utile anche se si è di peso normale.

Potrebbero interessarti anche...