I probiotici possono combattere l’ansia

Le persone ansiose potrebbero essere attenuati col cibo e con gli integratori probiotici, secondo un nuovo lavoro apparso sulla rivista General Psychiatry.

I sintomi di ansia sono comuni nelle persone con malattie mentali, con diversi disturbi fisici e soprattutto con disturbi legati allo stress.

Il microbiota intestinale, costituito dai trilioni di microrganismi nell’intestino che svolgono importanti funzioni nel sistema immunitario e nel metabolismo, fornendo mediatori infiammatori essenziali, nutrienti e vitamine, può aiutare a regolare funzione cerebrale attraverso qualcosa che viene chiamato l'”asse dell’intestino-cervello”.

Ricerche recenti hanno suggerito che i disturbi mentali potrebbero essere trattati regolando il microbiota intestinale.

Un team di ricercatori della Shanghai Jiao Tong University School of Medicine, ha esaminato 21 studi che avevano riguardato 1.503 persone.

In 14 studi i probiotici erano stati utilizzati per regolare il microbiota intestinale e in 7 erano stati messi in atto, sistemi non-probiotici, come ad esempio la regolazione delle diete quotidiane.

Sebbene questo studio sia osservazionale, e come tale, non possa stabilire una causa, è emerso che era stato positivo trattare i sintomi di ansia regolando il .

“Possiamo anche considerare la regolazione della flora intestinale per alleviare i sintomi di ansia”, hanno detto gli esperti.

I probiotici sono organismi viventi che si trovano naturalmente in alcuni alimenti e combattono i batteri nocivi, impedendo loro di stabilirsi nell’intestino.

Una ricercatrice messicana ha sviluppato una bevanda fermentata che riduce i livelli di glucosio nel
Alcuni tipi di pere, come le Bartlett e le Starkrimson, hanno effetti probiotici e possono
Un recente studio pubblicato sulla rivista Brain, Behavior and Immunity, dice che una dieta ricca