Diabete: si possono curare le cellule dell’insulina

Le cellule beta che producono insulina possono cambiare la loro funzione nel diabete, secondo un nuovo studio. La buona notizia è che questo cambiamento può essere reversibile.

Una nuova ricerca condotta dall’Università di Exeter, esaminando le cellule in un modello completamente privo di animali, ha scoperto che il sistema di messaggistica dell’RNA che dice alle proteine come comportarsi nelle cellule è diverso nel diabete.

Le modifiche portano alcune cellule beta a non produrre più l’insulina che regola lo zucchero nel sangue, producendo invece la somatostatina, che può bloccare la secrezione di altri importanti ormoni tra cui l’insulina stessa.

Il professor Lorna Harries, dell’Università di Exeter, che ha guidato la ricerca, ha detto:

‘Queste intuizioni sono davvero emozionanti. Solo di recente, i ricercatori di Exeter hanno scoperto che le persone con diabete di tipo 1 conservano ancora alcune cellule produttrici di insulina, ma l’ambiente prodotto dal diabete può essere tossico per queste cellule che rimangono. Il nostro lavoro potrebbe portare a nuovi cambiamenti per proteggere queste cellule, che potrebbero aiutare le persone a mantenere una certa capacità di produrre la propria insulina’.

Il team ha esaminato ciò che accade alle cellule beta umane quando sono esposte a un ambiente che replica quello del diabete di tipo 2.

La perdita di cellule beta si verifica nel diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Gli scienziati dicono che il microambiente intorno alle cellule ne provoca la morte. Nel diabete alcune cellule beta che secernono l’insulina iniziano a produrre un ormone diverso chiamato somatostatina, caratteristica di una cellula delta.

Analizzando il tessuto pancreatico post mortem di persone con diabete di tipo 1 o 2, i ricercatori hanno visto che esso aveva più cellule delta di quelle che avrebbe dovuto avere.

Lo studio, pubblicato su Human Molecular Genetics, dice che almeno in laboratorio, gli studiosi sono stati in grado di invertire le modifiche apportate dal diabete, trasformando le cellule delta di nuovo in cellule beta, ossia riportando l’ambiente alla normalità.

Potrebbero interessarti anche...