L’allenamento della resistenza tiene lontano il diabete

L’allenamento di resistenza potrebbe aiutare le persone con prediabete a ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Un nuovo studio, condotto da un team di ricercatori cinesi e statunitensi, guidato dalla Guangxi Medical  University, ha esaminato 137 partecipanti cinesi, che avevano tra i 55 e i 75 anni e avevano tutti il prediabete.

I partecipanti sono stati suddivisi in quattro gruppi: un gruppo che faceva allenamento anaerobico, un altro gruppo che portava avanti l’allenamento di resistenza, un altro gruppo ancora faceva allenamento anaerobico più e allenamento di resistenza e un ultimo gruppo era di controllo.

Ai gruppi che si erano esercitati era stato chiesto di seguire un programma di esercizio supervisionato per 60 minuti al giorno, tre giorni non consecutivi alla settimana, per 24 mesi.

I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista Diabetes / Metabolism Research and Reviews, hanno mostrato che il tasso di diabete di tipo 2 era diminuito del 74% in coloro che avevano fatto sia allenamento aerobico che allenamento di resistenza, del 65% per coloro che avevano fatto solo allenamento di resistenza e del 72 per cento in quelli che avevano fatto l’allenamento aerobico, rispetto al gruppo di controllo.

Anche i profili glicemici e lipidici, compresi i livelli di colesterolo totale, erano migliorati di più nei partecipanti ai tre gruppi di allenamento rispetto al gruppo di controllo.

Potrebbero interessarti anche...