Cancro alla mammella: per diagnosticarlo può bastare una palla

In Giappone, i ricercatori hanno presentato un’invenzione che potrebbe rivoluzionare la diagnosi del cancro alla mammella: progettato dal Newcat della Nihon University, lo strumento si presenta come una palla che sta nel palmo di una mano.

Ci sono voluti otto anni di lavoro per sviluppare questa piccola palla che ha un sensore di diodi emettitori di luce (LED) e un foto-transistor che, messo contro seno, rileva un possibile accumulo di sangue, ossia un probabile tumore canceroso.

L’università ora sta cercando un’azienda che possa produrre e immettere sul mercato il dispositivo.

Secondo il Professor Mineyuki Haruta, uno degli autori dello studio, l’oggetto finito non sarebbe neanche molto esoso, potrebbe costare circa 150 euro.

"I Linfomi non Hodgkin di tipo aggressivo sono neoplasie che con la terapia corrente si
A Roma il convegno “Dieta giapponese e prevenzione oncologica”. Proprio la dieta giapponese, insieme a quella
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha pubblicato il report Supporting Women With Cancer, presentando
Una nuova imbarcazione, per l’esattezza una Dragon Boat, da destinare sia a uso sportivo ma