Il Bracciale più Lungo del mondo

La Digital Boutique milanese The Digital Project firma l’innovativa campagna di beneficenza targata Rubinia Gioielli: #IlBraccialepiùLungodelMondo, obiettivo? 40.075 km, ovvero la circonferenza della terra. Per creare un legame grazie ad un prezioso gioiello.

Porsi un obiettivo e perseguirlo con passione e caparbietà. La sfida che Rubinia Gioielli si pone è quella di raccogliere dei fondi da destinare in beneficenza; una somma pari a 400.075€ (1km = 10 €), per raggiungere – e superare – il totale di km necessari per “abbracciare” il mondo con un bracciale.

Grazie all’iniziativa firmata per l’azienda meneghina che da oltre 30 anni crea gioielli sartoriali, dalla Digital Boutique milanese The Digital Project, gli utenti potranno visitare ed approfondire l’iniziativa sulla landing page dedicata bracciale.rubinia.com, e scoprire quanti sono i km raggiunti, come partecipare e quali azioni benefiche vengono quotidianamente portate a termine grazie al proprio contributo. La campagna di amplificazione sarà capillare, con una distribuzione su canali social media, mobile ads, display, preroll, DEM.

 

Rubinia, il marchio di gioielli milanese con più di 2000 rivenditori su tutto il territorio nazionale ed europeo e all’avanguardia nella comunicazione digitale e nella vendita online nel settore, che da anni è stato in grado di affermarsi come brand del settore lusso lifestyle di culto, lancia un’iniziativa che conferma il sostegno verso Children in Crisis, ed altre associazioni ed iniziative che si pongono come obiettivi primari il sostegno di chi è in difficoltà, la promozione di progetti per il sociale e la cultura, nonché finalità virtuose e che mettono al centro di tutto la persona, con un’attenzione particolare per i bambini ed i giovani. 

Un’iniziativa inaugurata nei primi giorni del 2019, con l’obiettivo di tramutare da subito i buoni propositi del nuovo anno, in vere e proprie buone azioni. Accedendo al sito/web app bracciale.rubinia.com, difatti, l’utente potrà diventare protagonista di un progetto davvero speciale, pensato per dare alle persone un modo di sentirsi realmente unite, utili e forti.

“Intorno a noi siamo circondati da profonde ingiustizie e la nostra ricchezza sta proprio nel volerle eliminare. È per questo che per noi di Rubinia è importante destinare parte dei propri frutti ad opere sociali rilevanti: avere un occhio a chi sta peggio (…) Ci piace pensare che questa nostra visione sia rappresentata da un bracciale Filodamore che si allunga ogni volta che facciamo del bene. Se ognuno insegnasse ai propri figli a fare le cose con un Filo d’amore nel giro di 3 generazioni ci sarebbe un mondo migliore”, dichiara Francesca Ricci, brand manager di Rubinia Gioielli.

Il protagonista di questa iniziativa è il bracciale Cupido della Linea Filodamore di Rubinia Gioielli. Ed è per ogni pezzo in oro venduto online che l’azienda donerà 10€ a Children in Crisis ed altre iniziative messe in piedi da varie associazioni, e distribuite nel corso dei prossimi mesi.

E l’utente che deciderà di diventare parte di questo meraviglioso progetto, potrà vedere il bracciale crescere real-time sulla Landing dedicata grazie ad ogni donazione effettuata, sino a raggiungere l’obiettivo preposto: superare i km della circonferenza terrestre.

“Siamo partiti dall’idea di creare un’iniziativa nuova, che permetta a due settori che da sempre dialogano, di fare uno step successivo: la gioielleria e le iniziative benefiche, difatti, sono da sempre legate nel perseguimento di obiettivi virtuosi. E, partendo dai dati (che parlano chiaro) sull’incremento delle vendite online nel settore del gioiello, abbiamo pensato di spostare l’asse per rompere la barriera online/offline. Ed in questo, la propensione pionieristica di Rubinia Gioielli per la comunicazione digitale, per le iniziative disruptive e per le vendite online, è stata fondamentale e vero motore di questo splendido e meritevole progetto. Che in un certo senso rivoluziona lo stesso concetto di “donazione”, dando anche concretezza a quello che si sta facendo; permettendo agli utenti, in sintesi, di sentirsi partecipi al punto da poter guardare con occhi propri i traguardi raggiunti. Ed un’iniziativa del genere doveva, necessariamente, essere sostenuta da adeguati assets digitali, da una comunicazione innovativa e da un Media AD Buying che si snoderà nel corso dei prossimi mesi”, commenta il direttore di The Digital Project, Carlo Croci.

L’obiettivo è quello di finanziare numerosi progetti benefici, di promozione sociale e culturale, ed enti che sono da sempre in prima linea. Primo di questi è Children in Crisis, con il quale Rubinia da anni porta avanti uno splendido progetto legato ai bambini: per ogni vendita di Filodellavita Luce, parte del ricavato viene devoluto all’associazione.

Ma questa iniziativa non si esaurisce con il fondamentale contributo dato a Children in Crisis, perché tutte le iniziative non-profit di Rubinia, dal progetto Luce della collezione Filodellavita, alla manifestazione Fuoricinema, fino al percorso di alternanza scuola lavoro di Pietrasanta, contribuiscono a fare del Cupido digitale il bracciale più lungo del mondo: raccolte come in un unico abbraccio e tenute insieme da quel Filo d’amore che riporta all’universo di valori del marchio.

Il progetto per tutto il periodo sarà sostenuto da una intensa campagna media digitale a 360 gradi (già iniziata infatti la rotazione di video pre-roll, social format, mobile format e display advertising), che farà leva sulla voglia delle persone di contribuire a progetti meritevoli e di privilegiare aziende che da sempre si sono dimostrate attente a progetti benefici e di promozione sociale.

Potrebbero interessarti anche...