Patate fritte sì, ma non più di sei

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Quando si dice che non è l’uso ma l’abuso. Non sono poche patatine fritte a fare male. Quello che bisogna evitare è di mangiarne troppe.

Secondo il professor Eric Rimm, della Harvard T.H. Chan School of Public Health, i bastoncini di patate sono “bombe di amido” e una mezza dozzina dovrebbe essere il limite di assunzione.

Una persona dovrebbe saziare il suo appetito con l’insalata se vuole evitare condizioni cardiache che mettono in pericolo la vita, dice l’esperto americano.

Una porzione di patatine fritte dovrebbe contenerne circa 15, ma la maggior parte dei ristoranti ne serve circa 55.

Il consiglio del Dr. Rimm si basa, in parte, su un recente studio, il quale ha scoperto che le persone che evitavano le patatine fritte complessivamente vivevano sei mesi in più rispetto a coloro che se le concedevano.

Dallo studio, era emerso che, le persone che mangiavano patatine due o tre volte alla settimana, avevano maggiori rischi di sviluppare diabete, obesità e malattie cardiovascolari.

You must be logged in to post a comment Login