La dermatite atopica condiziona gravemente la vita

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria della pelle, che con diversi livelli di gravità, può avere un impatto significativo sulla vita dei pazienti.

La malattia genera sintomi debilitanti come pelle secca, prurito intenso e persistente, arrossamenti, croste e secrezioni.

La patologia ha molte facce, a seconda dell’età del paziente, ma il suo sintomo principale è il prurito, accompagnato da una pelle estremamente secca e reattiva.

Per molti, il prurito è grave o intollerabile. La pelle pizzica sia di giorno che di notte, in modo che 8 su 10 pazienti affetti da moderata o grave dermatite atopica ha disturbi del sonno.

Chi è affetto dalla malattia, in più della metà dei casi, interrompe il sonno da cinque a sette notti, a settimana.

Alcuni si grattano da addormentati o cercano di dormire, a volte.

La metà di coloro che hanno la variante della dermatite, da moderata a grave, sente dolore.

Le lesioni possono coprire più della metà del corpo e si manifestano in settori sensibili come le palpebre, il collo, i gomiti, i polsi, le ginocchia e le caviglie.

Le persone, grattandosi, possono ferirsi e aumentare il rischio di avere delle infezioni.

L’impatto della patologia sulla qualità della vita è elevato.

La dermatite atopica può causare bassa autostima, paura di essere visti, di subire bullismo, favorendo lo sviluppo della depressione.

Quattro persone su dieci che soffrono di dermatite si vergognano e metà dei pazienti si sentono frustrati dalla loro malattia.

Coloro che soffrono di dermatite atopica da moderata a severa perdono il lavoro il triplo rispetto alle altre persone. Anche gli adolescenti perdono vari giorni di lezione all’anno per questa condizione.

La malattia condiziona gli aspetti quotidiani della vita, come la scelta dei vestiti, l’esecuzione delle attività fisiche, le uscite con gli amici, le relazioni intime interpersonali e l’attività sessuale. Questo impatto negativo in termini psicologici può generare ansia, depressione o isolamento.

You must be logged in to post a comment Login