Per non riguadagnare peso, meglio una dieta a basso contenuto di carboidrati

Riguadagnare dei chili indesiderati dopo una perdita di peso è un problema fin troppo comune… e non si tratta solo di forza di volontà. Anche quando le persone seguono la loro dieta e l’esercizio di routine, non è raro che i loro corpi brucino meno calorie.

Ora, un nuovo studio suggerisce che ridurre i carboidrati potrebbe aumentare il metabolismo e aiutare le persone a bruciare più calorie.

Secondo una nuova ricerca pubblicata su BMJ il temuto riacquisto del peso dopo la dieta può essere evitato attenendosi a un piano alimentare a basso contenuto di carboidrati.

Lo studio, per giungere le sue conclusioni, ha coinvolto 164 individui in sovrappeso, che avevano appena perso dal 10 al 14% del peso corporeo, durante un periodo di dieta iniziale di 10 settimane.

Queste persone sono state suddivise in gruppi e sono state assegnate a una dieta a basso, moderato o alto contenuto di carboidrati per ulteriori 20 settimane.

L’apporto calorico totale in tutti e tre i gruppi è stato adattato durante lo studio in modo che nessuno dei partecipanti acquisisse o perdesse peso.

In queste 20 settimane, gli autori dello studio hanno tenuto traccia del dispendio energetico dei partecipanti o del numero totale di calorie bruciate. E hanno scoperto che, a parità di peso corporeo, chi seguiva un regime a basso contenuto di carboidrati bruciava circa 250 calorie in più al giorno rispetto a chi seguiva una dieta ad alto contenuto di carboidrati.

Hanno anche scoperto che la grelina, l’ormone della fame, era significativamente inferiore nella dieta a basso contenuto di carboidrati.

Gli scienziati dell'Università di Nottingham hanno scoperto che bere una tazza di caffè può stimolare
Un ricercatore del MIT ha affermato che il suo team ha sviluppato una pillola sofisticata
Le fluttuazioni del peso, della pressione sanguigna, del colesterolo e / o dei livelli di