Ridurre il cibo spazzatura provoca astinenza

Gli amanti del cibo spazzatura che tentano di ridurne la quantità nella dieta possono avvertire dei sintomi di astinenza, simili a quelli causati dalla mancanza di droga, secondo un nuovo studio, illustrato sulla rivista Appetite.

Sbalzi d’umore, ansia, mal di testa e insonnia possono presentarsi quando si smette di mangiare cibo trasformato, come quando si smette di fumare o di usare marijuana , secondo lo studio, condotto da Erica Schulte, nell’Università del Michigan.

Sulla base dei sintomi auto-riportati dai partecipanti, i sintomi di astinenza sono più intensi tra il secondo e il quinto giorno, dopo la riduzione del consumo di cibo spazzatura.

Sempre più ricerche hanno suggerito che i cibi che mangiamo, spesso altamente elaborati e con quantità eccessive di zucchero, potrebbero causare cambiamenti nel cervello simili a quelli visti con la dipendenza da droghe, come alcol e tabacco.

Potrebbero interessarti anche...